CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERPELLANZA N. 193/A

INTERPELLANZA ZEDDA Paolo Flavio - USULA - LAI - AGUS - COCCO Daniele Secondo - ANEDDA sulla paventata chiusura del Museo del bisso sito nel Comune di Sant'Antioco.

 ***************

I sottoscritti,

premesso che:
- l'antica e nobile arte del bisso è una delle eccellenze e delle peculiarità che la Sardegna può vantare nel proprio patrimonio culturale immateriale;
- tale arte, che affonda le proprie radici in una sapienza millenaria, riguarda la lavorazione della pregiatissima seta di mare derivante dalla lanugine secreta da un particolare mitile detto "Pinna nobilis" e diffuso nel Mediterraneo;

premesso, altresì, che:
- la cittadina sarda, nata nel Comune di Calasetta, Chiara Vigo, Maestra del bisso - nota in tutto il mondo per la creazione di splendide opere dal notevole pregio artistico che scaturiscono dalla lavorazione della cosiddetta "seta del Mediterraneo" - rappresenta oggi l'unica detentrice di questa antichissima arte;
- non soltanto Chiara Vigo è l'ultima Maestra del bisso, ma è altresì l'unica artista oggi riconosciuta al mondo in grado di procedere alla trattura dei filamenti della Pinna nobilis, peraltro in via d'estinzione, senza nuocere alla vita del mollusco;
- proprio grazie a tali abilità e saperi, Chiara Vigo è stata destinataria nel giugno 2008 del conferimento, da parte del Presidente della Repubblica, dell'onorificenza di Commendatore della Repubblica e per la medesima artista è stato avviato il procedimento per il riconoscimento nel patrimonio culturale immateriale dell'Unesco;

dato atto che:
- dal 2005 Chiara Vigo è animatrice del Museo del bisso, aperto gratuitamente al pubblico, realizzato anche grazie alla collaborazione del Comune di Sant'Antioco, museo divenuto meta di visitatori, turisti e studiosi da tutto il mondo;
- recentemente lo stesso Comune di Sant'Antioco avrebbe tuttavia intimato lo sfratto dai locali che ospitano il museo, precedentemente concessi in uso a titolo gratuito, per motivi inerenti la sicurezza degli stessi;

dato atto altresì che:
- l'eventualità della chiusura del museo ha incontrato la ferma opposizione di una vasta platea dell'opinione pubblica nazionale e regionale;
- la chiusura del museo non solo rappresenterebbe una gravissima ferita al patrimonio culturale immateriale della Sardegna, ma porrebbe finanche dei problemi in ordine allo spostamento di attrezzature antiche e estremamente delicate,

chiedono di interpellare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport e spettacolo per sapere:
1) quali misure intendano attivare la Giunta regionale al fine di scongiurare la chiusura del Museo del bisso sito nel Comune di Sant'Antioco;
2) se non ritengano opportuno un intervento urgente presso il Comune di Sant'Antioco al fine di scongiurare la chiusura del suddetto museo, anche prospettando la collaborazione e il sostegno della Regione al fine del ripristino delle condizioni di sicurezza dei locali e, in ultima istanza, al fine di favorire una soluzione alternativa.

Cagliari, 25 gennaio 2016