CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERPELLANZA N. 217/A

INTERPELLANZA RUBIU sulla mancata assegnazione di 36 alloggi AREA ad Iglesias.

 ***************

Il sottoscritto,

premesso che l'Azienda regionale per l'edilizia abitativa (AREA), istituita con la legge regionale 8 agosto 2006, n. 12, è un ente pubblico economico dotato di personalità giuridica e autonomia imprenditoriale, gestionale, patrimoniale e contabile; ha un proprio statuto ed è sottoposta a vigilanza della Regione; essa costituisce lo strumento attraverso cui la Regione risponde alla domanda abitativa di soggetti in condizioni economiche e sociali disagiate;

rilevato che AREA è articolata per distretti territoriali periferici, corrispondenti a ciascuna delle circoscrizioni provinciali ovvero a più circoscrizioni provinciali in relazione all'entità del patrimonio gestito; l'ente svolge le seguenti attività:
- attuazione degli interventi di edilizia residenziale sovvenzionata a totale finanziamento pubblico, da assegnare in locazione a canone sociale alle categorie sociali a minor reddito, mediante programmi di nuova edificazione, di recupero e di acquisto e recupero;
- promozione di interventi di manutenzione e di recupero del patrimonio edilizio esistente nei centri storici dei comuni da destinare a finalità di edilizia residenziale pubblica;
- attuazione degli interventi di edilizia residenziale, anche sostenuti da agevolazioni pubbliche, da destinare alla locazione a canone moderato, ovvero alla locazione ed alla successiva vendita, mediante programmi di nuova edificazione, di recupero e di acquisto e recupero;
- gestione e alienazione del patrimonio di proprietà sulla base della normativa di riferimento e delle direttive della Giunta regionale;
- gestione del patrimonio abitativo appartenente allo Stato e agli enti locali e ad essa affidato mediante convenzioni;
- attuazione, per conto proprio oppure di altri enti e soggetti pubblici, di interventi edilizi e urbanistici, anche complessi, compresi i piani di riqualificazione urbana e gli interventi di contenuto innovativo con riferimento alle tecniche costruttive; erogazione, ad enti e soggetti pubblici, di servizi di progettazione, studio, analisi, assistenza tecnica e amministrativa, nel campo dell'edilizia, dell'urbanistica e dei lavori pubblici;
- promozione o partecipazione, previa autorizzazione della Giunta regionale, a società di scopo per l'esercizio dei compiti istituzionali, fermo restando il ricorso a procedure ad evidenza pubblica secondo la normativa vigente per la scelta dei soci privati anche di minoranza;
- svolgimento di ogni altra attività, non ricompressa nelle precedenti lettere, già attribuita alla competenza degli IACP;

acclarato che ad Iglesias, nella zona a ridosso della residenza sanitaria "Rosa del Marganai", sono stati costruiti, negli ultimi 5 anni, 36 alloggi popolari destinati alle famiglie in stato di disagio, che ancora attendono di essere assegnati nonostante ci sia un elenco di oltre cento nuclei familiari che aspettano l'attribuzione di un'abitazione;

evidenziato che l'assegnazione delle suddette residenze risulta essere bloccata per la mancata realizzazione di opere poco dispendiose da ultimare all'interno dei caseggiati, quali la sistemazione degli impianti elettrici e la manutenzione delle aree esterne, colpiti da atti di vandalismo;

appreso che le lungaggini ed i ritardi dovuti alla assegnazione degli immobili hanno provocato uno stato di abbandono e degrado delle strutture, che avrebbero necessità di un immediato intervento di risistemazione e manutenzione, causati dall'incuria;

sottolineato che gli alloggi sono comunque liberi e disponibili, ma non vengono assegnati perché mancano di manutenzione ordinaria e straordinaria da parte di AREA, azienda che sinora non è riuscita a garantire il diritto ad un'abitazione popolare ad Iglesias;

osservato che la situazione sembra palesare una disorganizzazione amministrativa e gestionale dell'azienda in questione, che rischia di prefigurare possibili danni erariali in capo all'istituto per il mancato incasso dei canoni di locazione derivante dall'assegnazione degli alloggi sinora disabitati, maggiori costi assistenziali e il pericolo di una occupazione abusiva degli alloggi stessi;

appurato che già nei mesi scorsi l'amministrazione comunale di Iglesias ha inviato un sollecito ai vertici di AREA chiedendo un intervento urgente dell'istituto per la messa a norma degli impianti elettrici, la manutenzione delle aree esterne e diverse opere di sistemazione degli alloggi, con un progetto volto a dare un tetto a diverse famiglie in condizioni di estrema povertà;

tenuto conto che i tempi per l'attribuzione di un alloggio si stanno allungando a dismisura senza che ci sia la definizione della questione, con una risposta urgente alle persone in lista d'attesa per il diritto alla casa;

constatato che si tratta di una situazione al limite dell'incredibile, il cui risultato è il caos e lo spreco di denaro; appare inconcepibile lasciare vuoti 36 nuclei abitativi in una città in cui ci sono alcune famiglie - per le quali è stata approvata l'assegnazione - in una comunità, con l'assegnazione di risorse da parte degli enti locali preposti; risorse che potrebbero essere accantonate, destinandole ad altre esigenze, grazie all'assegnazione dei suddetti alloggi,

chiede di interpellare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dei lavori pubblici per sapere:
1) quali urgenti iniziative intendano assumere per accelerare i tempi di assegnazione degli alloggi popolari realizzati da AREA ad Iglesias - con 36 abitazioni ancora da attribuire e oltre cento famiglie in attesa - onde rispondere alle finalità stabilite dalla legge istitutiva dell'azienda in argomento;
2) se non appaia opportuno un intervento immediato nelle abitazioni in questione con lavori di ripristino degli impianti elettrici e manutenzione delle aree esterne;
3) se siano stati avviate delle procedure volte a ridare ossigeno all'urgente necessità di un tetto da parte di molte famiglie del Sulcis Iglesiente, uno dei territori maggiormente disagiati della Sardegna che dunque avrebbe bisogno di nuovi progetti per la realizzazione di alloggi popolari in diversi comuni.

Cagliari, 17 marzo 2016