CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERPELLANZA N. 263/A

INTERPELLANZA DESINI - CONGIU - CHERCHI Augusto - MANCA Pier Mario sulla mancata nomina del presidente dell'Ente Parco nazionale dell'Asinara.

 ***************

I sottoscritti,

premesso che:
- il Parco nazionale dell'Asinara e l'Ente Parco nazionale dell'Asinara sono stati istituiti con il decreto del Presidente della Repubblica 3 ottobre 2002 (Istituzione del Parco nazionale dell'Asinara e dell'Ente parco);
- il territorio del Parco nazionale dell'Asinara, appartenente al Comune di Porto Torres, si compone dell'intera isola dell'Asinara e degli isolotti minori compresi entro la distanza di 1 km dalla linea di costa ad esclusione dell'isola Piana;
- l'istituzione del Parco ha consentito di salvare l'isola dell'Asinara e il suo incredibile patrimonio floristico e faunistico, rimasti interdetti al pubblico per oltre cento anni, registrando un riscontro più che positivo, se si pensa che nelle stagioni 2014 e 2015 i visitatori sono stati circa ottanta-novantamila, con un importante ritorno economico per il territorio;
- l'Ente Parco ha personalità di diritto pubblico ed è sottoposto alla vigilanza del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio;
- il Decreto istitutivo e lo Statuto dell'Ente Parco prevede quali organi:
a) il presidente;
b) il consiglio direttivo;
c) la giunta esecutiva;
d) il collegio dei revisori dei conti;
e) la comunità del parco;
- l'articolo 6 dello statuto stabilisce che il presidente venga nominato con decreto del Ministero dell'ambiente e duri in carica cinque anni, che gli competa la rappresentanza legale dell'Ente Parco, il coordinamento dell'attività dell'Ente, la promozione delle azioni e dei provvedimenti più opportuni e necessari per la tutela degli interessi del parco e la presidenza, la convocazione e il coordinamento dell'attività del consiglio direttivo e della giunta esecutiva;

preso atto che:
- nel mese di febbraio 2016, in vista della scadenza di Pasqualino Federici dalla carica di presidente dell'Ente Parco, le associazioni ambientaliste hanno chiesto al Governo e alla Regione che venisse scelto quale successore una persona di comprovata esperienza amministrativa che conoscesse bene il territorio;
- si colloca in tal senso la lettera scritta dal presidente dell'associazione ambientalista Lipu, Fulvio Mamone Capria, al Ministro dell'ambiente e, per conoscenza, all'Assessore regionale della difesa dell'ambiente e ai presidenti e vice presidenti delle Commissioni Ambiente di Camera e Senato, nella quale si evidenziava l'importanza, per il prosieguo delle attività di conservazione e la valorizzazione dell'isola-parco, che ad essere nominato presidente dell'Ente fosse una persona qualificata che conoscesse "il territorio e le dinamiche socio culturali", che avesse "esperienza istituzionale" e che volesse offrire "un contributo positivo per quest'area di inestimabile bellezza";

considerato che:
- nonostante il tempestivo intervento delle associazioni ambientaliste, dalla fine di febbraio, in cui si è verificata la scadenza dell'avv. Federici dalla carica, fino ad oggi le istituzioni competenti non si sono attivate per addivenire alla nomina del nuovo presidente dell'Ente Parco;
- pertanto, da ben nove mesi il Parco nazionale dell'Asinara non può fare affidamento sulla figura del presidente;
- come denunciato anche dal senatore Silvio Lai in una lettera al Ministro dell'ambiente, una simile situazione connotata da perdurante incertezza impedisce di programmare le attività necessarie alla piena realizzazione della funzione dell'Ente Parco e rappresenta, quindi, un danno per la comunità;
- la figura del presidente appare fondamentale per tutelare gli interessi del parco e assicurare con continuità i servizi necessari per la sua piena fruibilità e valorizzazione, con particolare riferimento ai servizi di trasporto pubblico e all'assistenza medica;
- infatti, nonostante l'allungamento della stagione estiva, i mezzi di trasporto pubblico che collegavano tra loro le località di Cala Reale, Fornelli e Cala d'Oliva hanno interrotto il servizio lo scorso 4 settembre 2016 e l'ambulatorio medico di Cala Reale è stato chiuso il 17 settembre 2016;

ritenuto che, per le suesposte considerazioni, sia urgente e improcrastinabile addivenire alla nomina del presidente dell'Ente Parco nazionale dell'Asinara,

chiedono di interpellare l'Assessore regionale della difesa dell'ambiente e la Giunta regionale per sapere:
1) quali siano le motivazioni che hanno impedito di addivenire finora alla nomina del presidente dell'Ente Parco nazionale dell'Asinara;
2) quali iniziative intendano assumere per porre rimedio alla suddetta situazione e garantire che si proceda immediatamente alla nomina del presidente.

Cagliari, 29 dicembre 2016