CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERPELLANZA N. 292/A

INTERPELLANZA ZEDDA Alessandra - PITTALIS - RUBIU - CARTA - DEDONI - CAPPELLACCI - CHERCHI Oscar - FASOLINO - LOCCI - RANDAZZO - TEDDE - TOCCO - TUNIS - OPPI - PINNA Giuseppino - COSSA - TRUZZU sulla procedura per l'affidamento e l'esercizio del servizio elisoccorso a supporto del sistema di emergenza urgenza della Regione.

 ***************

I sottoscritti,

premesso che:
- la legge regionale 17 novembre 2014, n. 23 (Norme urgenti per la riforma del sistema sanitario regionale. Modifiche alle leggi regionali n. 23 del 2005, n. 10 del 2006 e n. 21 del 2012), all'articolo 4 (Istituzione dell'azienda regionale di emergenza e urgenza della Sardegna), comma 2, stabilisce che l'azienda č preposta allo svolgimento dei compiti relativi all'emergenza-urgenza attualmente svolti dalle centrali operative del 118 presso le aziende sanitarie, ivi compreso il servizio di elisoccorso;
- la legge regionale 5 dicembre 2016, n. 32 (Variazioni del bilancio per l'esercizio finanziario 2016 e del bilancio pluriennale 2016-2018 ai sensi dell'articolo 51 del decreto legislativo n. 118 del 2011, e successive modifiche ed integrazioni, e disposizioni varie), all'articolo 1 (Disposizioni finanziarie), comma 7, dispone che č attivato, a partire dall'anno 2017, il servizio di elisoccorso e di eliambulanza regionale per una spesa complessiva pari a euro 90.805.000 di cui euro 18.145.000 gią erogati all'ASL n. 4 di Lanusei.
- in data 28 febbraio 2017, l'ATS Sardegna-ASSL 2 Olbia ha pubblicato in Gazzetta ufficiale l'avviso di preinformazione avente per oggetto "l'affidamento ed esercizio del servizio di elisoccorso a supporto del sistema di emergenza urgenza della Regione Sardegna", indicando nel 5 aprile 2017 la data prevista di pubblicazione del bando di gara;
- l'avvio, da parte dalla Regione, del servizio di elisoccorso regionale, oramai imprescindibile nell'ambito del soccorso sanitario di emergenza, č atteso in Sardegna da tantissimo tempo;

preso atto che:
- l'appalto sarą espletato dall'ATS in attesa dell'istituzione dell'Azienda regionale emergenza urgenza della Sardegna (AREUS), che una volta istituita assumerą la gestione di tutto il comparto dell'emergenza urgenza, centralizzando e ottimizzando le risorse per garantire una omogenea ed efficace attivitą di assistenza sanitaria alla popolazione;
- ai fini dell'istituzione di tale azienda regionale per l'emergenza urgenza della Sardegna, in data 2 marzo 2017, č stato siglato il protocollo d'intesa tra il Presidente della Regione Sardegna e il Presidente della Regione Lombardia, nel quale i due presidenti hanno definito l'attiva partecipazione di AREU Lombardia nell'avvio e nello sviluppo di AREUS attraverso una collaborazione biennale gratuita;

rilevato che:
- l'autoritą garante della concorrenza e del mercato (Antitrust) ha avviato recentemente un'istruttoria, ai sensi dell'articolo 14 della legge n. 287 del 1990, nei confronti delle societą Ba-bcock Mission Critical Services Italia Spa (gią Inaer Aviation Italia Spa), Airgreen Srl, Elifriulia Srl, Heliwest Srl, Eliossola Srl, Elitellina Srl, Star Work Sky Sas e dell'Associazione elicotteristica italiana per accertare l'esistenza di violazioni dell'articolo 101 del TFUE;
- tale autoritą garante della concorrenza e del mercato ha aperto un'indagine a seguito di una "segnalazione volta a denunciare asserite condotte illecite, anche di natura anticoncorrenziale, perpetrate in relazione all'affidamento e all'esecuzione di appalti pubblici aventi ad oggetto la prestazione di servizi di antincendio boschivo e di elisoccorso";
- dall'istruttoria in atto si apprende che "In esito ad un preliminare vaglio preistruttorio, dalla documentazione prodotta in sede di segnalazione e dagli ulteriori dati acquisiti dall'ANAC e trasmessi dal Nucleo speciale antitrust della Guardia di finanza, si sono ricostruite le dinamiche partecipative di un campione esemplificativo di diciotto procedure ad evidenza pubblica sopra soglia bandite da dieci amministrazioni regionali e, a livello nazionale, dalla Protezione civile, in un arco temporale che va dal 2009 al 2016. Dall'analisi delle procedure di gara sin qui ricostruite emergono, a prima vista, elementi di conferma delle modalitą partecipative segnalate con riferimento sia a servizi A1B che HEMS";

considerato che:
- tra le 18 procedure pubbliche oggetto di segnalazione ci sono gli ultimi due appalti del servizio di antincendio boschivo (AIB) della Regione dell'anno 2012 e del 2015, assegnati entrambi all'Associazione temporanea di imprese costituita da Airgreen/Eliossola/Elifriulia/Star Work/Elitellina, unico soggetto partecipante alle due gare, a fronte di ribassi percentuali sull'importo posto a base d'asta pari, rispettivamente, allo 0,01 Spa per cento e allo 0,04 per cento per cento, e che, tra l'altro, due di queste imprese (Airgreen e Elifriulia) sono state gią attive, nel recente passato, anche nell'ambito dell'attivitą "sperimentale" di elisoccorso della Regione stessa;
- la Babcock mission critical services Italia Spa (gią Inaer aviation Italia Spa), aggiudicataria in associazione temporanea di imprese con Airgreen Srl del servizio di elisoccorso per la Regione Piemonte, appalto anche questo sotto indagine dell'Autoritą garante della concorrenza e del mercato, č anche l'attuale concessionaria del servizio di elisoccorso della Regione Lombardia per conto di AREU con 4 basi operative (Milano, Brescia, Bergamo e Como);

ritenuto che la procedura per l'affidamento e l'esercizio del servizio di elisoccorso a supporto del sistema di emergenza urgenza della Regione, si debba svolgere rispettando i principi della massima trasparenza e della correttezza dei procedimenti amministrativi,

chiedono di interpellare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'igiene e sanitą e dell'assistenza sociale per conoscere se stiano ponendo in essere la massima attenzione sulla procedura per l'affidamento e l'esercizio del servizio di elisoccorso a supporto del sistema di emergenza urgenza

della Regione, al fine di salvaguardare gli interessi legittimi della Regione, nel pieno rispetto dei principi di legittimitą e trasparenza degli atti amministrativi.

Cagliari, 5 aprile 2017