CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 16/A

INTERROGAZIONE LOTTO - MANCA Gavino, con richiesta di risposta scritta, riguardo l'entità del compenso del Direttore generale dell'Ente regionale per il diritto allo studio di Sassari.

***************

I sottoscritti,

premesso che:
- con Decreto del Presidente della Regione n. 77 del 1 luglio 2011 è stata nominata, ai sensi della legge regionale n. 31 del 1998, la Dr.ssa Maria Assunta Serra quale Direttore generale dell'Ersu di Sassari per la durata di un quinquennio;
- in tale decreto è scritto: "che, ai sensi dell'articolo 28 della predetta della legge regionale n. 31 del 1998, le funzioni di direttore generale sono conferite a dirigenti dell'Amministrazione o degli enti con capacità adeguate alle funzioni da svolgere", nonché, "che dal curriculum della Dr.ssa Maria Assunta Serra, dirigente del comparto dei dirigenti della Regione e degli enti regionali, emergono capacità adeguate in relazione alle funzioni da attribuire";
- come si evince dal proprio curriculum, pubblicato nel sito istituzionale dell'Ersu di Sassari, la Dr.ssa Serra è dipendente dell'Agenzia regionale per l'edilizia abitativa;

considerato che
- come emerge dal decreto di nomina precedentemente richiamato, la funzione di direttore generale è stata attribuita, ai sensi dell'articolo 28 della legge regionale n. 31 del 1998, come dirigente interno all'amministrazione e agli enti della Regione;
- come pubblicato sul sito istituzionale dell'ente il summenzionato direttore generale ha percepito nell'anno 2012 una retribuzione pari a 166.531,08 euro come enfatizzato dal quotidiano "L'unione Sarda" in un articolo del 26 marzo 2014;
- tale compenso risulta decisamente superiore a quello percepito dalla maggior parte dei direttori generali del comparto dei dirigenti della Regione e degli enti regionali;
- ai sensi dell'articolo 29 della legge regionale n. 31 del 1998, tale differenza sembrerebbe giustificabile solo nel caso di incarico conferito a dirigenti esterni,

chiedono di interrogare l'Assessore regionale degli affari generali, personale e riforma della Regione per sapere se non ritenga opportuno verificare se il contratto applicato al Direttore generale dell'Ersu di Sassari sia congruo e, in caso contrario, intervenire secondo le modalità e le procedure di legge.

Cagliari, 24 aprile 2014