CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 17/A

INTERROGAZIONE PISCEDDA - COMANDINI - COZZOLINO - DERIU - FORMA - MORICONI - PINNA Rossella, con richiesta di risposta scritta, in merito al funzionamento e all'efficienza dei Sardegna store.

***************

I sottoscritti,

premesso che:
- la deliberazione della Giunta regionale n. 34/26 del 19 giugno 2008 ha delegato l'Agenzia regionale Sardegna promozione per l'individuazione e l'allestimento di punti promozionali denominati Sardegna store in sedi nazionali ed internazionali;
- al momento i Sardegna store sono stati realizzati presso le città di Milano (dal 18 febbraio 2012), Berlino (dal 10 marzo 2012) e Roma (dal 16 maggio 2012);
- i Sardegna store sono stati concepiti come punti espositivi e di informazione con riguardo alle eccellenze della Sardegna, nati con l'obiettivo di valorizzare e promuovere l'offerta turistica e le produzioni artigianali e agro-alimentari delle Regione in maniera coordinata e unitaria a livello nazionale ed internazionale;

considerato che:
- gli stessi dovrebbero rappresentare per le aziende sarde, sia artigianali che agro-alimentari, ed in generale, per tutti i portatori di interessi regionali che intendano cogliere questa opportunità, un importante punto d'offerta turistica e di incontro per eventi culturali e presentazioni;
- con deliberazione n. 27/20 del 19 giugno 2012 la Giunta regionale, nel confermare gli obiettivi istituzionali dei Sardegna store, ha previsto la costituzione di un gruppo di pilotaggio con la partecipazione di Sardegna promozione, dell'Assessorato del turismo, artigianato e commercio, dell'Assessorato della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport e dell'Assessorato dell'agricoltura e riforma agro-pastorale, e ha dato mandato al Centro regionale di programmazione, titolare dell'intervento di APQ, di assicurarne il coordinamento ed il funzionamento,

chiede di interrogare l'Assessore regionale del turismo, artigianato e commercio affinché riferisca:
1) su quanti eventi promozionali siano stati fino ad oggi realizzati nei Sardegna store presenti nelle città di Roma, Milano e Berlino e quante persone vi abbiano partecipato;
2) su quale sia il costo complessivo sostenuto per la realizzazione degli store dalle rispettive date di apertura ad oggi;
3) se i Sardegna store siano dotati o meno di una pagina web aggiornata su cui poter visualizzare le attività promosse e quale materiale informativo venga messo a disposizione dei visitatori;
4) su chi siano gli operatori che lavorano all'interno degli store di Roma, Milano e Berlino ed in particolare quali siano state le modalità della loro selezione, con quale tipologia contrattuale risultino assunti, con che inquadramento, quale sia l'importo del loro compenso, quali competenze possano offrire e se abbiano una buona conoscenza della lingua inglese e di quella tedesca;
5) se nell'organizzazione degli eventi e delle manifestazioni presso i Sardegna store predetti siano stati attivamente coinvolti i circoli dei sardi e quali siano state fino ad oggi le interazioni avute con gli stessi;
6) se siano ad oggi disponibili dei dati relativi ad un eventuale incremento del turismo riconducibile alle attività poste in essere dai Sardegna store.

Cagliari, 24 aprile 2014