CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 60/A

INTERROGAZIONE TRUZZU, con richiesta di risposta scritta, sulla situazione del personale dell'Associazione regionale allevatori.

***************

Il sottoscritto,

premesso che:
- la legge regionale n. 3 del 2009 all'articolo 2 comma 40 autorizza l'Agenzia Laore a inquadrare al proprio interno, attraverso prove selettive concorsuali per soli titoli, il personale dipendente dell'Associazione regionale allevatori in servizio alla data del 31 dicembre 2006, che abbia prestato la propria attività lavorativa nei servizi di assistenza tecnica a favore degli allevatori della Sardegna, ivi compresa l'attività di laboratorio e di amministrazione, finanziati con risorse regionali o statali, per almeno tre anni, riconoscendo nel passaggio l'anzianità di servizio;
- la legge regionale n. 16 del 2011 all'articolo 6, comma 3 dispone che la previsione di cui sopra, si applica utilizzando i posti vacanti nella pianta organica dell'Agenzia LAORE approvata con le deliberazioni della Giunta regionale n. 27/13 del 17 luglio 2007 e n. 73/1 del 20 dicembre 2008;
- la sentenza n. 212 del 2012 della Corte costituzionale ha dichiarato l'inammissibilità della questione di legittimità costituzionale dell'articolo 6, commi 1, 3, 4, 5 e 6, della legge regionale n. 16 del 2011, promossa dal Presidente del Consiglio dei Ministri;

valutato che:
- gran parte dell'attività lavorativa dei dipendenti ARAS è finalizzata a portare avanti la Misura 215-Benessere animale, limitando l'efficace svolgimento dell'assistenza tecnica, così come sinora garantito a buona parte del mondo allevatoriale;
- un servizio di assistenza tecnica globale, efficiente, tempestivo e di natura continuativa, è oggi più che mai basilare, anche in considerazione del fatto che la misura 215 è destinata inevitabilmente a terminare;

precisato che sarebbe interesse precipuo della Regione, anche alla luce dei recenti avvenimenti, implementare e potenziare l'assistenza tecnica, estendendola a tutti gli allevatori affinché sia giustamente garantita l'efficienza riproduttiva, sanitaria, alimentare e quindi economica delle aziende zootecniche,

chiede di interrogare l'Assessore regionale dell'agricoltura e riforma agro-pastorale per sapere se intenda applicare le leggi regionali n. 3 del 2009 e n. 16 del 2011 e, pertanto, quando intenda bandire le prove selettive concorsuali per il personale dell'Associazione regionale allevatori.

Cagliari, 9 giugno 2014