CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 70/A

INTERROGAZIONE SALE, con richiesta di risposta scritta, sulla situazione e valorizzazione del mercato musicale sardo che rappresenta una delle più grandi ricchezze immateriali della Sardegna.

***************

Il sottoscritto,

premesso che:
- in ogni società i musicisti sono gli interpreti fondamentali della cultura in senso lato, e che la musica, in ogni sua forma ed espressione, è a tutti gli effetti considerata un bene pubblico;
- l'accesso alla fruizione e alla creazione della musica deve essere regolato attraverso leggi e canali che ne facilitino l'utilizzo da parte dei cittadini, mettendo nello stesso tempo l'industria musicale nelle condizioni di poter generare prodotti di qualità;

valutato che in Sardegna esiste un panorama musicale straordinariamente vario e dalle potenzialità enormi in termini di sviluppo economico, con conseguente creazione di posti di lavoro altamente qualificati, con la prospettiva unica di poter diventare un asset importante della promozione del patrimonio culturale isolano;

preso atto all’interno del mercato del lavoro legato alla musica esistono vuoti normativi in quanto le nostre istituzioni, in molti casi, non riconoscono in alcun modo la professionalità né l'esistenza giuridica di musicisti e band che, di fatto, lavorano come professionisti del settore, dedicando la propria vita a studiare la tecnica e le forme di comunicazione delle loro idee musicali: creandole, producendole e vendendole nelle più svariate occasioni concertistiche, festose, di piazza, da locale notturno ecc., e contribuendo in maniera decisiva alla creazione di ricchezza materiale e immateriale, con importanti ricadute sull'indotto delle maestranze tecniche;

considerato che il settore musicale sardo, per essere valorizzato a pieno, ha bisogno di un regolamento normativo diverso da quello attualmente in vigore che, nella fattispecie, risulta fortemente collegato all'industria,

chiede di interrogare l'Assessore regionale della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport per domandare:
a) se intenda dare via a una mappatura precisa del mercato musicale sardo con conseguente quantificazione della produzione di ricchezza a esso legato;
b) se sia informata della ricchezza del panorama musicale isolano e delle difficoltà in cui gli operatori del settore si trovano a operare;
c) se intenda intraprendere iniziative per dare impulso al settore musicale in Sardegna e, in particolare di istituire istituite un albo professionale dei musicisti professionisti sardi e delle band.

Cagliari, 24 giugno 2014