CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 75/A

INTERROGAZIONE PERRA - ARBAU - AZARA - LEDDA, con richiesta di risposta scritta, sui gravi problemi causati dalla sospensione del servizio ferroviario nel territorio di Pabillonis.

***************

I sottoscritti,

premesso che:
- a far data da lunedì 16 giugno 2014 la società Trenitalia Spa, senza una preventiva comunicazione all'amministrazione comunale ed all'utenza del servizio di trasporto ferroviario, ha sospeso tutte le fermate dei treni nella stazione di Pabillonis;
- la sospensione del servizio di pubblica utilità ha comportato gravi disagi, implementati dalla mancata puntuale informazione su tempistica e modalità della soppressione delle utenze, per i cittadini che giornalmente utilizzano le linee ferroviarie per raggiungere i luoghi di studio o di lavoro;

preso atto che:
- sono caduti nel vuoto gli sforzi fatti dall'amministrazione comunale, tesi a sopperire alle manifeste carenze di Trenitalia, evidenziatesi tanto nella fornitura del servizio quanto nel rapportarsi con l'utenza;
- dall'interlocuzione avviata con l'Assessorato regionale dei trasporti, a detta degli amministratori comunali, sarebbe scaturito che Trenitalia avrebbe sospeso le fermate dei treni perché la stazione di Pabillonis conterebbe un numero molto limitato di utenze;
- la carenza di comunicazione di Trenitalia ha riguardato anche la compagnia Autoservizi Mereu che da sempre ha garantito il servizio navetta da e per la stazione FS di Pabillonis, e da un giorno all'altro, senza essere informata si è ritrovata davanti all'interruzione ingiustificata delle fermate;

considerato che:
- non si vede una motivazione valida per la sospensione di un pubblico servizio, non potendo certo essere considerata tale la presunta esiguità dell'utenza;
- la linea ferroviaria di Trenitalia attraversa il territorio comunale e Pabillonis dispone di una stazione, l'amministrazione comunale legittimamente pretende la continuità del servizio di trasporto pubblico, quantomeno garantendo le fermate delle tratte principali verso Cagliari e Oristano;
- la cittadinanza minaccia azioni di protesta, anche clamorose, stanca dei disagi e disservizi, percepiti come un sopruso ulteriore, nella generale situazione di abbandono perpetrata da troppo tempo dallo Stato e dalle istituzioni verso le piccole realtà dei nostri centri urbani, con i risultati di desertificazione e di moria dei piccoli comuni, cui sarebbe compito della politica portare rimedio,

chiedono di interrogare l'Assessore regionale dei trasporti per conoscere:
1) se sia a conoscenza della situazione di grave disagio in cui si sono venuti a trovare i cittadini del Comune di Pabillonis a seguito della sospensione del servizio di trasporto pubblico operato da Trenitalia Spa, senza adeguati avvisi e informativa alla popolazione;
2) quali provvedimenti intenda assumere nell'immediato al fine ottenere in tempi rapidi da Trenitalia il ripristino delle fermate nella stazione ferroviaria di Pabillonis, con la dovute garanzie di qualità, diritto all'informazione e alla continuità che competono ad un servizio di pubblica utilità.

Cagliari, 25 giugno 2014