CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 110/A

INTERROGAZIONE TENDAS - COLLU - COZZOLINO - DERIU - MANCA Gavino - MELONI - MORICONI - PINNA Rossella - SOLINAS Antonio, con richiesta di risposta scritta, sui recenti trasferimenti economici del Governo e sui provvedimenti in fase di pianificazione da parte della Giunta regionale in materia di edilizia scolastica.

***************

I sottoscritti,

premesso che il Governo sta conducendo una apposita campagna politico-amministrativa per la ristrutturazione, adeguamento e riorganizzazione dell'edilizia scolastica;

considerato che le conclusioni di detta pianificazione sono state preannunciate nel sito governativo dove, in data 5 luglio, è stata resa nota una graduatoria di scuole finanziate e delle relative risorse attribuite;

tenuto conto che le modalità con cui sono stati ripartiti i contributi risultano poco chiare e poco comprensibili e molti comuni, a tutt'oggi, non hanno avuto modo di conoscere i criteri oggettivi adottati nella ripartizione dei finanziamenti;

constatato che la ripartizione, in molte circostanze, non tiene conto delle effettive istanze ed esigenze manifestate dai comuni e, in taluni casi, sovvenziona interventi per la realizzazione di scuole ex novo, in località dove non esistono le condizioni materiali per poterle mantenere funzionali a causa della sempre più netta e marcata carenza di studenti;

considerato che questa situazione sta determinando una netta presa di posizione, da parte di alcune amministrazioni comunali, con l'adozione di deliberazioni che evidenziano lo sconcerto, dettato da uno scarso coinvolgimento nell'attività pianificatoria, non solo delle locali amministrazioni ma anche delle istituzioni scolastiche;

constatato che l'amministrazione regionale ha posto tra i principali e imminenti obiettivi politico-programmatici ingenti investimenti per il miglioramento dell'edilizia scolastica isolana,

chiedono di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport per sapere:
a) se è stata attivata una interlocuzione con il Governo per conoscere, capire e chiarire, nell'eventualità che esistano, quali sono stati i criteri che sono stati adottati per determinare queste scelte;
b) se la Giunta regionale, onde evitare sovrapposizioni di interventi, ha, o intende definire, criteri oggettivi, chiari e precisi, tramite apposito bando pubblico, che consentano, previa concertazione con le amministrazioni e il mondo della scuola, di creare il giusto equilibrio e la giusta ripartizione evitando, in tal modo, che i comuni che sono stati ammessi a finanziamento siano messi in coda nelle graduatorie che dovranno essere stilate;
c) se è stata valutata la possibilità di venire incontro, in primis, ai comuni che hanno dichiarato lo stato di calamità naturale a seguito degli ingenti danni causati dell'alluvione del 18 novembre scorso.

Cagliari, 22 luglio 2014