CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 112/A

INTERROGAZIONE LAI, con richiesta di risposta scritta, sul prelievo artificiale di acqua effettuato nel fiume Flumendosa per il funzionamento della centrale idroelettrica di Villagrande Strisaili e sullo sversamento nello stesso di sostanze che comportano problemi per l'ecosistema della zona della Barbagia di Seulo.

***************

Il sottoscritto,

premesso che:
- il comune di Seulo č circondato per 27 km dal Flumendosa, in un tratto di notevole interesse dal punto di vista ambientale, in quanto da esso dipende una parte consistente delle attivitą economiche, in particolare agricoltura, pastorizia, turismo;
- l'impiego del Flumendosa come fattore produttivo comporta una notevole antropizzazione delle aree adiacenti l'alveo del fiume che circonda Seulo e i paesi limitrofi;

enunciato che:
- il minimo deflusso vitale o MDV č il quantitativo di acqua rilasciata da qualsiasi corso d'acqua, in grado di garantirne la naturale integritą ecologica, seppure con popolazione ridotta, con particolare riferimento alla tutela della vita acquatica;
- il MDV deve essere in grado di permettere la salvaguardia della struttura naturale dell'alveo e, di conseguenza, la presenza dell'associazione biologica di animali o piante di specie diverse che convivono in relazione alle condizioni naturali esistenti;
- ai sensi delle disposizioni contenute nel Piano di tutela approvato con la deliberazione della Giunta regionale n. 14/16 del 4 aprile 2006 e ai sensi del Piano stralcio per l'utilizzazione delle risorse idriche approvato con la deliberazione della Giunta regionale n. 17/15 del 26 aprile 2006, il MDV č definito come pari al 10 per cento del deflusso naturale (DN), intendendo con tale termine il deflusso che si avrebbe in un corso d'acqua in assenza di prelievi e di immissioni artificiali;

considerato che:
- la centrale idroelettrica esistente nel territorio di Villagrande Strisaili utilizza le acque dell'Alto Flumendosa;
- la centrale idroelettrica per esigenze legate alla produzione dell'energia, apre periodicamente la diga a monte favorendo l'uscita di notevoli e improvvisi flussi idrici che non sono gestibili dalla tenuta dell'alveo, determinando disagi nell'ecosistema del territorio;

valutato che:
- secondo i calcoli effettuati risulta una discrasia tra il MDV che il Flumendosa dovrebbe avere (MDV stimato non inferiore a 600 l/sec) e la media effettivamente registrata nel periodo estivo (con una portata del Flumendosa notevolmente inferiore al MDV di 600 l/s);
- risulta un notevole riversamento nell'alveo di un flusso di acqua non derivante dal percorso naturale del fiume, verosimilmente causato dall'apertura a monte della diga di Villagrande Strisaili,

chiede di interrogare l'Assessore regionale della difesa dell'ambiente e l'Assessore regionale dei lavori pubblici per sapere se:
a) č garantito il minimo deflusso vitale (MDV) del Flumendosa, considerato l'utilizzo che ne fa la centrale idroelettrica di Villagrande Strisaili;
b) č a conoscenza del deflusso idrico che deriva dall'apertura della diga sita nel territorio di Villagrande Strisaili e che comporta notevoli rischi per i cittadini e i turisti che frequentano i siti contigui all'alveo del Flumendosa nel territorio di Seulo e nei comuni limitrofi;
c) č garantita la salute dei cittadini che, con diversi ruoli e a diverso titolo (svolgimento attivitą agricola, pastorizia, balneazione, turismo), frequentano le zone contigue il Flumendosa;
d) č a conoscenza del rischio di ordine ambientale che tale situazione determina.

Cagliari, 23 luglio 2014