CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 127/A

INTERROGAZIONE CRISPONI - COSSA - DEDONI, con richiesta di risposta scritta, sulla continua emissione di "bollette pazze" della società Abbanoa.

***************

I sottoscritti,

premesso che la società Abbanoa ha recentemente annunciato:
- di aver "messo un freno all'emissione delle cosiddette bollette pazze";
- di aver attivato "una serie di modifiche alla Carta del servizio idrico integrato a tutela degli utenti limitando le richieste di pagamento esorbitanti";
- di aver "fissato nuovi criteri per definire le scadenze dei pagamenti rateali o in un'unica soluzione";
- di aver "introdotto novità istruttorie sulle letture e registrazione di consumi anomali con conseguenti favorevoli opportunità per gli utenti raggiunti da fatture anomale";

considerato invece che nei giorni scorsi nel Comune di Siniscola, così come in tanti altri comuni della Sardegna, gli utenti hanno continuato ad essere insolentemente raggiunti da bollette spropositate, decisamente poco congrue rispetto alla capacità di consumo di pensionati, persone sole o coppie di anziani e cittadini in genere, accompagnate da lettere che non riportano minimamente le azioni preannunciate dal gestore, ma solo intimazioni al pagamento, imponendo agli utenti ulteriori costi per le necessarie assistenze professionali e legali;

valutato che ancora una volta, nonostante i preannunciati buoni propositi, viene mostrata poca tolleranza e comprensione verso i consumatori, scegliendo la strada del ribaltare l'onere della prova dell'avvenuto consumo all'utente cui viene chiesto in perfetto "burocratese" di mostrare cognizioni amministrative ("lettura di bollette consequenziali") e rabdomantiche (ricerca di eventuali presunte perdite);

tenuto conto che la ingiustificabile disorganizzazione del gestore idrico non può riverberarsi sui consumatori,

chiedono di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dei lavori pubblici per sapere se:
1) siano a conoscenza delle innumerevoli situazioni di disagio e preoccupazione create in capo ai cittadini dalle attuali disfunzioni organizzative del gestore idrico;
2) la preannunciata riorganizzazione di Abbanoa e in particolare dei servizi di bollettazione abbia avuto inizio;
3) i responsabili organizzativi di Abbanoa stiano agendo dopo aver avviato le preannunciate interlocuzioni con i comuni per programmare le date certe sulle letture;
4) si stia agendo sulla base di un censimento dettagliato e aggiornato delle utenze per singolo comune.

Cagliari, 1° agosto 2014