CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 148/A

INTERROGAZIONE LAI, con richiesta di risposta scritta, sullo stato di attuazione del nuovo presidio pediatrico-microcitemico (Ospedale del bambino) di Cagliari.

***************

Il sottoscritto,

premesso che la legge regionale n. 10 del 2006, "Tutela della salute e riordino del servizio sanitario della Sardegna. Abrogazione della legge regionale 26 gennaio 1995, n. 5", prevede che la Regione assicuri i livelli essenziali di assistenza, anche attraverso le aziende ospedaliere-universitarie di Cagliari e di Sassari;

evidenziato che:
- l'Azienda ospedaliera universitaria di Cagliari è stata costituita con deliberazione della Giunta regionale n. 13/1 del 2007, con sede presso il Policlinico universitario di Monserrato, trasferendo a essa la gestione del Complesso pediatrico "Macciotta";
- con deliberazione della Giunta regionale 22/28 del 17 marzo 2013 è stato approvato il trasferimento, presso il Presidio ospedaliero microcitemico di Cagliari, delle attività assistenziali inerenti le discipline di Pediatria e di Neuropsichiatria infantile e dell'ambulatorio pediatrico H24, precedentemente afferente al complesso pediatrico "Macciotta", per il quale era stato avviato il procedimento di sospensione dell'autorizzazione all'esercizio e dell'accreditamento transitorio;
- con la stessa deliberazione veniva prevista la futura allocazione presso il Presidio ospedaliero microcitemico delle attività di pediatria dell'Azienda ospedaliera universitaria e del Brotzu e la chirurgia pediatrica dell'Ospedale Santissima Trinità;

considerato che con deliberazione n. 42/45 del 16 ottobre 2013 è stato approvato il piano di riorganizzazione del Polo pediatrico della città di Cagliari e il relativo progetto per la realizzazione del nuovo ospedale pediatrico-microcitemico (Ospedale del bambino), con l'obiettivo di razionalizzare i servizi ospedalieri e le relative dotazioni di spazi dedicati, al fine di garantire efficacia, efficienza e sostenibilità dei servizi sanitari offerti;

sottolineato che il proposito della delibera era di procedere con una riqualificazione integrale di tutte le sistemazioni interne della struttura esistente, al fine di uniformare il nuovo ospedale pediatrico-microcitemico ai moderni modelli organizzativi fondati sul binomio bambino-genitore e dare continuità a tutte le funzioni di assistenza pediatrica;

valutato che la riorganizzazione del Microcitemico e la sua trasformazione in "ospedale pediatrico", costituisce un progetto ambizioso in un'ottica lungimirante di miglior utilizzo delle risorse e delle professionalità, allo scopo di fornire un ampio ventaglio di servizi (diagnosi, terapia e prevenzione delle malattie dell'età pediatrica);

preso atto che:
- la situazione attuale vede un ospedale dove insistono una serie di attività indipendenti, già operanti presso la Clinica Macciotta semplicemente trasferite in nuovi spazi;
- tale situazione comporta la coesistenza, nell'ambito dello stesso presidio ospedaliero di più unità operative che svolgono attività sovrapponibili, non coordinate fra loro, determinando spreco di risorse, parcellizzazione degli interventi e disorientamento dell'utenza;
- il trasferimento del reparto di Neuropsichiatria infantile, in assenza degli indispensabili requisiti logistico-funzionali, ha contribuito ad aggravare i problemi;
- attualmente non esiste un vero pronto soccorso pediatrico in Sardegna;
- la situazione che si è creata non va nella direzione di quanto originariamente auspicato e ha portato a un peggioramento generale dell'offerta di servizi sanitari;
- tale condizione è frutto dell'assenza di una programmazione che delineasse un assetto organizzativo razionale e integrato, funzionale ai bisogni dei bambini e, quindi, allo sviluppo delle attività assistenziali in ambito pediatrico,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e assistenza sociale per sapere quali urgenti provvedimenti intenda assumere per verificare lo stato di attuazione degli impegni di riorganizzazione e riqualificazione del Nuovo presidio pediatrico-microcitemico (Ospedale del bambino), che abbiano come punto dirimente le risposte ai bisogni dei bambini nella loro integrità.

Cagliari, 16 settembre 2014