CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 154/A

INTERROGAZIONE COMANDINI - COZZOLINO - LOTTO - MANCA Gavino - PINNA Rossella, con richiesta di risposta scritta, sull'esclusione dei percorsi di dottorato di ricerca, delle scuole di specializzazione e dei percorsi in campo artistico e musicale dalle azioni di finanziamento previste dai bandi di alta formazione del programma Master and Back.

***************

I sottoscritti,

premesso che:
- il Master and Back nasce come programma mirato a incentivare la formazione dei giovani laureati residenti in Sardegna, consentendo loro di realizzare percorsi di alta formazione post-lauream presso università e organismi operanti fuori dal territorio regionale, di reputazione riconosciuta a livello internazionale e di favorire il loro rientro nell'isola e l'inserimento nel mondo del lavoro;
- gli obiettivi del programma Maser and Back perseguono le strategie dell'Unione europea che si propone di diventare "l'economia basata sulla conoscenza più competitiva e dinamica del mondo, in grado di realizzare una crescita economica sostenibile con nuovi e migliori posti di lavoro e una maggiore coesione sociale" (Consiglio europeo di Lisbona, marzo 2000);

ricordato che per le finalità di cui in premessa, riguardo la formazione post-lauream attraverso lo strumento del Master and Back, dal principio della sua attuazione la Regione prevedeva l'erogazione di contributi individuali a fondo perduto (voucher) per i seguenti corsi di studio:
a) dottorati di ricerca;
b) corsi di specializzazione universitari italiani;
c) Master universitari di 2° livello in Italia o master universitari all'estero - Master di alta professionalizzazione presso istituzioni non universitarie;
d) diplomi accademici di specializzazione e di formazione alla ricerca in campo artistico e musicale;

rilevato che le azioni finanziabili sopra ricordate, a partire dall'avviso pubblico 2010 dell'alta formazione, sono state ridimensionate alla sola partecipazione per i master universitari e dottorati di ricerca e, ancora, a partire dal bando 2012, tali azioni sono state ristrette ulteriormente perla frequenza dei soli master universitari;

evidenziato che:
- sia i corsi di specializzazione universitaria, sia quelli del dottorato di ricerca, sono oggi i titoli richiesti dalle leggi dello Stato per l'accesso a determinati concorsi nella pubblica amministrazione, così come sono, altresì, richiesti nel mondo del lavoro privato in specifici campi di applicazione del tipo di disciplina professionale ricercata;
- la formazione didattica e pratica che si rileva dalla frequenza di una scuola di specializzazione o di un dottorato di ricerca, non è mai la stessa di quella offerta da un qualsiasi master universitario, se pur di alta formazione;
- a titolo di esempio, anche per la carriera in ricerca, il regolamento per il conferimento degli assegni di ricerca ai sensi della legge n. 240 del 2011 dei due atenei di Cagliari e di Sassari richiede il titolo di dottore di ricerca o di quello di specializzazione di area medica come requisito preferenziale per l'attribuzione dell'assegno;

riscontrato che:
- per il funzionamento e sostentamento delle scuole civiche di musica, presenti nelle varie province dell'isola e per quelle di nuova istituzione, la Giunta regionale, nella scorsa legislatura, ha stanziato circa un milione e cinquecentomila euro all'anno per consentire la formazione di chi vuole studiare discipline musicali a scopo professionale, con ricadute sia occupazionali, sia di crescita culturale ed educative per la collettività del territorio;
- paradossalmente a quanto sopra accennato, dal 2010 la Giunta regionale ha escluso i percorsi di alta formazione in campo artistico e musicale dalle azioni finanziabili attraverso lo strumento del Master and Back, ambiti da chi conclude un corso di studi nelle suddette scuole civiche di musica e nei conservatori e che si trova, quindi, a essere discriminato da un sostegno economico per il tipo di disciplina professionale intrapresa;

sottolineato che, in linea con gli orientamenti comunitari, è obiettivo della Regione quello di portare gli indicatori dei livelli di istruzione e formazione, iniziale e superiore, della popolazione sarda ai livelli medi europei,

chiedono di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale del lavoro, formazione professionale, cooperazione e sicurezza sociale per sapere se:
a) intendano rivedere le disposizioni e azioni di finanziamento previste dai bandi dell'alta formazione del programma Master and Back, indetti in questi ultimi anni, perché vengano ripristinati e incentivati, attraverso l'assegnazione di borse di studio, anche i percorsi di formazione del dottorato di ricerca e delle scuole di specializzazione che non prevedono alcuna copertura finanziaria per la frequenza del corso;
b) intendano intervenire sull'esclusione degli indirizzi relativi ai percorsi di specializzazione e di formazione in ricerca nel campo artistico e musicale, perché anche chi studia in tale settore professionale possa accedere ai finanziamenti europei destinati ad alzare il livello di formazione e della conoscenza, assegnati col programma Master and Back.

Cagliari, 19 settembre 2014