CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 158/A

INTERROGAZIONE DESINI - BUSIA, con richiesta di risposta scritta, sull'affidamento dell'incarico di RUP per la costruzione dell'ospedale di San Gavino Monreale.

***************

I sottoscritti,

premesso che:
- con deliberazione n. 32/26 del 7 agosto 2014, la Giunta regionale ha disposto il finanziamento per la realizzazione del nuovo ospedale di San Gavino Monreale per un importo pari a euro 68.400.000;
- la data di sottoscrizione dei contratti con soggetti terzi dovrà avvenire entro il 31 dicembre 2015;
- la ASL di Sanluri ha proceduto, conseguentemente, alla nomina del responsabile unico del procedimento (di seguito RUP), così come richiesto dall'articolo 10 del decreto legislativo n. 163 del 2006 (Codice dei contratti pubblici);
- l'articolo 10 prevede che il RUP debba essere in possesso di titolo di studio e competenza adeguati, debba essere un dipendente di ruolo e, in caso di lavori e servizi attinenti all'ingegneria e architettura, un tecnico;
- l'articolo 7 ter introdotto dalla legge 11 agosto 2014 prevede che una parte delle risorse finanziarie del fondo per la progettazione e l'innovazione sia ripartito, con le modalità e i criteri previsti in sede di contrattazione decentrata, tra il responsabile del procedimento e gli incaricati della redazione del progetto, del piano della sicurezza, della direzione lavori, del collaudo nonché dei loro collaboratori;
- tale disposizione non si applica al personale con qualifica dirigenziale;
- la quota incentivante per il RUP, nel progetto in oggetto, dovrebbe essere pari a euro 207.360 e la quota spettante ai supporto del RUP pari a euro 76.800; il comma 5 del'articolo 10 del decreto legislativo n. 163 del 2006 stabilisce che il RUP possa essere nominato tra i propri dipendenti in servizio solo in caso di accertata carenza di personale di ruolo;
- con deliberazione n. 640 dell'11 settembre 2014, il Direttore generale della ASL di Sanluri ha nominato RUP un funzionario tecnico non di ruolo, ma in posizione di comando e un geometra quale supporto del RUP;
- la deliberazione giustifica la nomina di personale non di ruolo con l'accertata carenza, nel personale tecnico di ruolo, di figure aventi titolo di studio e professionalità adeguate a ricoprire l'incarico;
- risulta, per contro, agli odierni interroganti, la presenza, all'interno della Asl di Sanluri di diversi ingegneri in possesso di professionalità adeguata e in posizione dirigenziale;
- l'importanza dell'opera giustificherebbe l'individuazione, quale supporto al RUP, di figure maggiormente qualificate rispetto a quella di geometra;

rilevata la possibile violazione di legge e, conseguentemente, l'esborso ingiustificato di denaro pubblico in presenza di personale di ruolo qualificato e appartenente alla categoria dei dirigenti,

chiedono di interrogare l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale per avere informazioni precise in merito all'affidamento dell'incarico di RUP a un funzionario tecnico non di ruolo in presenza, all'interno dell'Azienda sanitaria, di figure dirigenziali adeguatamente preparate e ai provvedimenti che, nell'ambito dei suoi poteri, intende adottare in caso di accertata violazione di legge.

Cagliari, 23 settembre 2014