CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 169/A

INTERROGAZIONE ARBAU - LEDDA - AZARA - PERRA, con richiesta di risposta scritta, sulla necessità di inserire nella programmazione degli interventi dell'Azienda regionale per l'edilizia abitativa (AREA) le opere cantierabili relative ai comuni che non hanno mai usufruito delle agevolazioni regionali per l'edilizia convenzionata, e nella fattispecie gli interventi richiesti dal Comune di Zerfaliu.

***************

I sottoscritti,

premesso che:
- la recente nota del presidente dell'AREA n. 2247 del 10 settembre 2014, inviata ai sindaci dei comuni della Sardegna, in vista di avviare la propria attività di programmazione, richiede indicazioni relative a possibili interventi, idonei ad essere immediatamente operativi;
- la nota, pur riferendosi al complesso degli interventi possibili, si riferisce particolarmente agli interventi di manutenzione straordinaria, al fine di predisporre "un piano eccezionale che potrebbe risolvere i problemi presenti in molti alloggi, alleviando le condizioni di disagio degli inquilini";
- tale specificazione lascia chiaramente intendere un orientamento dell'azienda regionale non favorevole alla realizzazione di nuovi alloggi popolari, anche nell'ipotesi in cui questi andrebbero ad interessare quei comuni che non hanno mai usufruito delle agevolazioni regionali per l'edilizia convenzionata;

considerato che:
- il paese di Zerfaliu si trova a rappresentare tale fattispecie in quanto non ha mai usufruito della concessione di alloggi da parte di AREA, tantomeno da parte di IACP, anche perché le amministrazioni comunali succedutesi negli anni decorsi hanno preferito seguire altre strade per la costruzione di alloggi di edilizia residenziale agevolata;
- l'amministrazione comunale, nell'anno 2011, ha acquistato un'area attigua al paese di circa 4.250 mq, già fornita di rete idrica, elettrica, fognaria e illuminazione pubblica, dove ha previsto la costruzione di dieci alloggi di edilizia economica residenziale convenzionata;
- su tale area è stata successivamente approntata ed approvata la riqualificazione attuativa ai sensi della legge regionale n. 45 del 1989, poi la progettazione preliminare per le relative urbanizzazioni al fine di ottenere i finanziamenti presso gli ordinari canali regionali e, in ultimo, ad AREA stessa, con l'invio della documentazione in data 5 maggio 2014, prot. 1861;
- in merito a tale richiesta, relativa ad un'opera subito cantierabile, l'amministrazione comunale di Zerfaliu a tutt'oggi non ha ottenuto alcuna risposta,

chiedono di interrogare l'Assessore regionale dei lavori pubblici al fine di conoscere:
1) se non ritenga equo ed indifferibile sostenere le legittime aspettative, nella programmazione degli interventi da parte di AREA, di quei comuni sardi che, come Zerfaliu, non hanno mai usufruito della concessione di alloggi da parte dell'azienda regionale, né dell'ex IACP, e che chiedono per la prima volta di poter accedere alle agevolazioni per l'edilizia economica residenziale convenzionata;
2) quali azioni intenda avviare al fine di promuovere la realizzazione di alloggi di edilizia convenzionata tanto attesi dai cittadini dei piccoli centri della Sardegna che vivono in condizioni di estremo disagio e non hanno mai avuto risposte alle legittime istanze al fíne di poter fruire di abitazioni vivibili e dignitose;
3) se non ritenga altresì necessario porre in essere tutte le misure volte consentire anche ai piccoli comuni sardi di poter realizzare alloggi "popolari", per agevolare la permanenza dei propri residenti e contenere la crescente tendenza all'emigrazione ed allo spopolamento.

Cagliari, 6 ottobre 2014