CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 172/A

INTERROGAZIONE CHERCHI Oscar - TATTI - DEDONI, con richiesta di risposta scritta, sulla distribuzione territoriale dei corsi socio-assistenziali per operatori sanitari in regime di autofinanziamento disposta dalla deliberazione n. 38/24 del 30 settembre 2014.

***************

I sottoscritti,

premesso che la Giunta regionale con deliberazione n. 47/43 del 14 novembre 2013 aveva approvato un programma dei corsi che stabiliva l'attivazione di dieci corsi per la provincia di Cagliari, otto per la provincia di Sassari, quattro per le province di Oristano, Nuoro, Carbonia/Iglesias e Olbia/Tempio, tre per l'Ogliastra e il Medio Campidano, realizzando una distribuzione capillare ed equilibrata degli stessi su tutto il territorio regionale;

visto il grande interesse per la partecipazione ai corsi regionali attivati in regime di autofinanziamento, e considerato il proliferare di corsi per "Operatore socio-sanitario", gestiti da organismi non accreditati e non autorizzati dalla Regione, pertanto non spendibili sul mercato del lavoro;

preso atto di quanto disposto dalla deliberazione n. 38/24 del 30 settembre 2014 con la quale si adotta un nuovo programma dei corsi che dispone l'attivazione di sedici corsi per la provincia di Cagliari, dodici per quella di Sassari, otto per le province di Nuoro e Carbonia/Iglesias, quattro per quelle di Oristano, Medio/Campidano, Olbia/Tempio e Ogliastra,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale del lavoro, formazione professionale, cooperazione e sicurezza sociale per conoscere i motivi che hanno portato la Giunta regionale a modificare il programma dei corsi stabilito dalla deliberazione n. 47/43 del novembre 2013 e i criteri adottati nel predisporre il nuovo programma che, obiettivamente, penalizza la provincia di Oristano.

Cagliari, 7 ottobre 2014