CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 200/A

INTERROGAZIONE MORICONI, con richiesta di risposta scritta, sull'orientamento della Giunta regionale in merito all'approvvigionamento del metano.

***************

Il sottoscritto,

premesso che:
- nel maggio 2014, la Giunta ha assunto una deliberazione con la quale ha determinato l'uscita della SFIRS dal progetto GALSI, adducendo la non congruitą dei tempi e dei costi di realizzazione del metanodotto, destinato a collegare la Sardegna con l'Algeria e la Toscana, rispetto all'urgenza della Sardegna di avvalersi dell'approvvigionamento energetico del metano al fine di contenere i costi di mercato;
- nell'occasione il Presidente della Regione ha dichiarato che avrebbe dato a un advisor il compito di valutare, alla luce degli sviluppi tecnologici del mercato, quale tipo di soluzione avrebbe consentito alla Sardegna di poter ricorrere all'utilizzo di questa fonte energetica a basso costo in tempi compatibili con l'esigenza di adottare misure urgenti per uscire dalla crisi e avviare prontamente un nuovo modello di sviluppo economico dell'Isola;
- sulla stessa materia ha presentato l'interpellanza n. 84/C5 sul piano di metanizzazione per la Sardegna attraverso impianti di rigassificazione del gas metano,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'industria per sapere se sia intenzione della Giunta regionale valutare di accelerare i tempi attraverso il ricorso al collocamento di due terminali di rigassificazione, nelle aree industriali di Sarroch e Porto Torres, sia in quanto aree gią dotate di servizi, infrastrutture e competenze le cui professionalitą sono in grado di assicurare la funzionalitą immediata degli impianti stessi; sia per il fatto che, a ridosso delle stesse aree industriali, gravita l'80 per cento circa del fabbisogno regionale sardo e che dette opere potrebbero essere realizzate e rese operative in tempi e costi relativamente brevi e sensibilmente inferiori rispetto a quelli necessari per la realizzazione del metanodotto che per 250 km attraverserą il Tirreno per collegare la Toscana col nord Sardegna, per continuare sino a Cagliari con una dorsale lunga circa 300 km.

Cagliari, 14 novembre 2014