CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 280/A

INTERROGAZIONE CARTA, con richiesta di risposta scritta, sullo stato dei pagamenti ai lavoratori cassintegrati.

***************

Il sottoscritto,

premesso che:
- in data 11 agosto 2014 è stato sottoscritto l'accordo istituzionale per la prima concessione e la proroga degli ammortizzatori sociali in deroga per l'anno 2014 fra l'Assessore regionale del lavoro, formazione professionale, cooperazione e sicurezza sociale, la direzione regionale INPS, le organizzazioni sindacali dei lavoratori e dei datori di lavoro e delle professioni;
- come ebbe a dichiarare l'Assessore regionale del lavoro, formazione professionale, cooperazione e sicurezza sociale, lo stesso giorno della firma dell'accordo istituzionale, tale accordo era "il frutto dell'azione dell'Esecutivo nei confronti del Governo";
- in data 19 agosto 2014 dichiarò altresì che l'accordo in parola rappresentava "un intervento tempestivo della Giunta Pigliaru che rimediava all'eredità pesante lasciata dal precedente Esecutivo";
- in data 17 settembre 2014 dichiarò solennemente che entro ottobre sarebbe stata pagata la mobilità 2013 e si impegnava a chiedere "le ulteriori risorse al Governo per la copertura dell'intero periodo e per tutti i beneficiari";

vista:
- la protesta in atto da parte dei lavoratori cassintegrati da mesi senza assegno;
- la mutata posizione di codesto Assessorato che correttamente individua nel Governo italiano, che annuncia e non mantiene gli impegni, il vero colpevole;

considerato, infine che, probabilmente, l'Assessore troppo frettolosamente aveva additato responsabilità a chi la precedette in questo incarico visto che, da circa un anno, ha la medesima responsabilità e poco è cambiato, se non in peggio, per i lavoratori in cassa integrazione,

chiede di interrogare l'Assessore regionale del lavoro, formazione professionale, cooperazione e sicurezza sociale per:
1) conoscere da quando l'INPS abbia sospeso il pagamento degli assegni ai lavoratori cassintegrati;
2) sapere a quanto ammonti il fabbisogno finanziario per pagare i lavoratori cassintegrati;
3) conoscere quali somme il Governo aveva promesso per la copertura degli arretrati da pagare ai lavoratori sardi in cassa integrazione e per quali periodi;
4) conoscere quali concrete e incisive azioni l'Esecutivo e, per esso, codesto Assessorato abbia messo in atto verso il Governo italiano per ottenere finalmente ciò che promette e che finora non mantiene disconoscendo addirittura un accordo scritto e sottoscritto.

Cagliari, 11 febbraio 2015