CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 302/A

INTERROGAZIONE RUGGERI, con richiesta di risposta scritta, sulle scelte politiche e amministrative connesse al bando 2014 per contributi alle organizzazioni di volontariato di protezione civile, emanato ai sensi della legge regionale n. 3 del 1989 e successive modifiche e integrazioni.

***************

Il sottoscritto,

premesso che ai sensi della legge regionale 17 gennaio 1989, n. 3 e successive modifiche e integrazioni, la Regione fornisce alle associazioni di volontariato ogni forma possibile di supporto tecnico e organizzativo, anche erogando contributi per l'acquisto di attrezzature, mezzi ed equipaggiamenti, manutenzione mezzi e attrezzature e assicurazione dei volontari per le attivitą di prevenzione e intervento in caso di calamitą;

rilevato che:
- con deliberazione della Giunta regionale n. 32/32 del 7 agosto 2014 sono state destinate le risorse finanziarie del bilancio 2014 all'erogazione dei contributi in favore delle associazioni di volontariato di protezione civile regolarmente iscritte nell'apposito elenco regionale e sono stati approvati i criteri di assegnazione e le modalitą di erogazione di tali contributi;
- con avviso pubblico del giorno 12 agosto 2014 la Direzione generale della protezione civile ha fissato al 25 settembre 2014 la data ultima per la presentazione delle domande per la concessione dei contributi di cui sopra, ossia 45 giorni dopo la pubblicazione sul sito regionale della delibera che aveva bandito i contributi;
- con deliberazione della Giunta regionale n. 35/8 del 12 settembre 2014 sono stati modificati i suddetti criteri, a seguito di successive riflessioni dell'Assessore competente sulla validitą dei parametri individuati, con l'eliminazione del criterio relativo al numero di interventi/attivazioni AIB anno 2013;

considerato che:
- č rimasto in vigore il criterio relativo al numero di interventi/attivazioni da parte della Provincia o della Regione nel 2013 per interventi diversi dall'AIB;
- in data 8 febbraio 2015 alcune associazioni di volontariato di protezione civile hanno presentato un ricorso amministrativo avverso le modalitą di modifica dei criteri di valutazione e il punteggio attribuito per gli interventi diversi dall'antincendio, che secondo i ricorrenti sarebbe stato attribuito anche per alcune fattispecie differenti da quelle previste dal bando;
- la situazione venutasi a creare sta generando dubbi e incertezze tra gli operatori circa l'azione della Regione e con riferimento alla corretta conclusione dei procedimenti amministrativi che sono alla base della piena operativitą del servizio delle associazioni di volontariato di protezione civile in ambito regionale,

chiede di interrogare l'Assessore regionale della difesa dell'ambiente per sapere:
1) se risponda al vero che la deliberazione della Giunta regionale n. 35/8 del 12 settembre 2014, che recava modifiche ai criteri previsti dal bando per la concessione dei contribuiti alle associazioni di volontariato di protezione civile, sia stata resa tecnicamente disponibile sul sito regionale solo pochi giorni prima della scadenza per la presentazione delle domande;
2) se risponda al vero che alla luce delle modifiche dei criteri non sia stata prevista alcuna modifica della data di scadenza per la presentazione delle domande di contributo, con la concessione di ulteriori 45 giorni di proroga del bando;
3) come tali modifiche abbiano concretamente inciso nell'attribuzione dei punteggi alle associazioni destinatarie dei contributi;
4) se risponda al vero che nell'attribuzione dei punteggi siano stati, nel concreto, utilizzati dei criteri differenti rispetto a quelli stabiliti dalla Giunta regionale;
5) se risponda al vero che la situazione venutasi a creare metta a rischio la prosecuzione dell'attivitą di numerose associazioni di volontariato di protezione civile operanti nel territorio;
6) quali iniziative abbia intrapreso od intenda intraprendere la Giunta per assicurare la piena applicazione dei propri indirizzi politici in materia di contributi alle associazioni di volontariato di protezione civile, per garantire la correttezza dell'azione amministrativa e per ripristinare la fiducia tra gli operatori del settore.

Cagliari, 25 febbraio 2015