CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 402/A

INTERROGAZIONE MELONI, con richiesta di risposta scritta, sulla realizzazione della nuova strada statale Sassari-Olbia, con particolare riguardo alle strade complanari.

***************

Il sottoscritto,

premesso che:
- la realizzazione della strada statale Sassari-Olbia è da anni una priorità regionale, attese le numerose vittime imputabili alla pericolosità dell'itinerario esistente, alle porte di Olbia si stanno, dunque, realizzando i lavori relativi al tratto compreso tra Monti e Olbia, ovvero i lotti 7, 8 e 9, i cui cantieri risultano attualmente in stato avanzato e la conclusione dei lavori è prevista per la fine dell'anno in corso, mentre per giugno 2016 e marzo 2017 è prevista rispettivamente l'ultimazione dei lotti 5 e 6 (nei territori di Berchidda, Monti, Tetti);
- occorre ricordare che il nuovo collegamento tra Sassari e Olbia, che si sviluppa per complessivi 80 km circa e comporta l'adeguamento a 4 corsie della rete esistente, costituita dalle strade statali 199 e 597, rappresenta la principale arteria di collegamento est-ovest del nord della Sardegna e il costo complessivo previsto ammonta a circa 930 milioni di euro, numeri che fanno di quest'intervento una delle opere pubbliche più importanti mai realizzate in Sardegna;
- non si può, tuttavia, non rilevare che, nonostante questi numeri, riguardo le strade complanari e di servizio a quella principale, non risulta prevista in progetto, quantomeno per i lotti in argomento, la loro rifinitura mediante la bitumatura; ciò evidentemente, oltre che comportare in futuro la necessità di una manutenzione pesante e continua a carico dei comuni cui fanno capo, potrebbe provocare pericolo per la stessa nuova arteria a seguito delle polveri spinte dal vento che, come noto, è una costante nella nostra regione;

ciò posto, richiamando ancora il costo complessivo dell'opera (930 milioni di euro) e il conseguente costo per km (11,60 milioni di euro), considerato che l'opera non può ritenersi effettivamente conclusa senza la necessaria rifinitura delle strade complanari,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dei lavori pubblici per conoscere:
1) se si stiano predisponendo, anche eventualmente a cura dell'ANAS, le necessarie varianti al fine di portare a reale compimento le opere in argomento, ivi compresa la bitumatura delle strade complanari, prima della chiusura dei cantieri;
2) se così non fosse, quale sia l'intendimento dell'esecutivo regionale in merito e se non sia il caso di imporre all'ANAS, anche eventualmente con l'utilizzo dei ribassi d'asta, la rifinitura mediante bitumatura delle strade complanari posto che, sebbene la Sassari-Olbia sia considerata tra le strade di competenza dell'Azienda di Stato, la massa dei finanziamenti disponibili per la sua realizzazione deriva da somme, comunque, assegnate alla Regione e non da finanziamenti propri dell'ANAS.

Cagliari, 20 maggio 2015