CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 406/A

INTERROGAZIONE TRUZZU, con richiesta di risposta scritta, sul bando di selezione per la partecipazione al percorso integrato di politiche attive del lavoro per "Operatore tecnico subacqueo".

***************

Il sottoscritto,

premesso che:
- in data 19 maggio 2015 è stato pubblicato sul sito web della Regione l'avviso pubblico per la selezione per la partecipazione al percorso integrato di politiche attive del lavoro per "Operatore tecnico subacqueo", relativo al programma Maciste - Por Fse Sardegna 2007/2013 Asse II - Occupabilità Obiettivo specifico e) - Linea di attività e.1.1;
- della pubblicazione è stata data comunicazione sulla home page del sito web della Regione, specificando che nell'ambito del programma Maciste (MAreCIeloSoleTErra), veniva offerto un progetto integrato di politiche attive del lavoro al quale potevano partecipare 12 allievi, disoccupati/inoccupati residenti in Sardegna, che avessero compiuto la maggiore età, assolto l'obbligo di istruzione e interessati a sviluppare o rafforzare le proprie competenze a fronte di processi di trasformazione e innovazione del lavoro, conseguendo la qualifica di operatore tecnico subacqueo, al termine di un percorso di formazione della durata di 800 ore;

rilevato che:
- sul sito della Regione è possibile accedere esclusivamente a un documento pdf del "Consorzio Edugov", riportante il bando di selezione relativo al percorso integrato di politiche attive del lavoro per "Operatore tecnico subacqueo" ;
- dal sito della Regione si apprende che le domande di partecipazione al corso dovevano essere presentate tassativamente entro le ore 12 del giorno 21 maggio 2015, concedendo, pertanto, appena 1 giorno e mezzo per la predisposizione dei documenti;
- le stesse domande potevano essere presentate via pec (posta elettronica certificata), direttamente a mano presso la sede del Consorzio Edugov a Sassari, oppure per raccomandata con ricevuta di ritorno, per la quale non avrebbe fatto fede il timbro postale, ma la data di ricevimento e non quella di spedizione;

dato atto che:
- sul sito della Regione non erano disponibili i moduli per la presentazione della domanda di iscrizione e per la dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà;
- i moduli in oggetto erano invece recuperabili grazie alla professionalità e disponibilità del personale dell'URP della Presidenza che rimandava al link http://www.macisteots.edugov.it/news/index, dal quale era possibile scaricare il moduli in oggetto;
- dai documenti presenti sul sito del Consorzio Edugov e dallo stesso bando si evince che era possibile presentare le domande a partire dal giorno 11 maggio 2015,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale del lavoro, formazione professionale, cooperazione e sicurezza sociale per sapere:
1) se, a loro avviso, sono stati rispettati i principi di trasparenza, pubblicità e pari opportunità nella pubblicazione del bando in oggetto;
2) se due giorni e mezzo dalla data di pubblicazione, siano il termine congruo per consentire al più ampio numero di cittadini interessati la partecipazione a un bando;
3) se, per poter presentare la domanda di partecipazione, i soggetti interessati debbano essere dotati di particolari doti di preveggenza e/o di una naturale predisposizione a compiere operazioni a velocità supersonica;
4) quali azioni intendano intraprendere per garantire la massima pubblicità al bando e, contestualmente, la possibilità di partecipazione più ampia possibile a tutti i cittadini interessati.

Cagliari, 22 maggio 2015