CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 413/A

INTERROGAZIONE BUSIA - DESINI, con richiesta di risposta scritta, per sollecitare informazioni in merito alla procedura adottata dalla ASL di Cagliari per eseguire l'esame di scintigrafia miocardica.

***************

I sottoscritti,

premesso che:
- la scintigrafia miocardica è un esame per l'esecuzione del quale è necessaria la contemporanea presenza di due specialisti di due diverse branche specialistiche, il medico nucleare e il medico cardiologo;
- il presidio ospedaliero SS. Trinità di Cagliari esegue da più di 20 anni le scintigrafie miocardiche in collaborazione tra i reparti di cardiologia e medicina nucleare, avendo concordato con l'amministrazione aziendale di utilizzare un'unica impegnativa per le quattro prestazioni richieste e pagare un unico ticket sanitario;
- gli altri presidi ospedalieri che eseguono lo stesso esame in Sardegna operano attraverso le modalità descritte dal presidio SS. Trinità di Cagliari;
- in coincidenza con il cambiamento del programma informatico dell'ufficio ticket, il competente ufficio amministrativo della ASL n. 8 ha comunicato che la procedura descritta non è più ritenuta valida, essendo necessario presentare due impegnative e pagare, conseguentemente, due ticket;

rilevato che:
- nonostante l'ufficio amministrativo della ASL n. 8 abbia chiarito che non è in discussione il pagamento di un unico ticket, ma solamente la necessità di richiedere due prescrizioni, ai sensi dell'articolo 35 della legge n. 449 del 1997, risulta invece che per l'esame in oggetto i pazienti debbano attualmente pagare due ticket;
- le strutture complesse di medicina nucleare e di cardiologia del presidio ospedaliero SS. Trinità ribadiscono la necessità di ripristinare la possibilità di prescrivere le prestazioni sanitarie richieste per la scintigrafia miocardica con un'unica prescrizione e conseguentemente con un il pagamento di un unico ticket, come risulta espressamente dal nomenclatore tariffario regionale;

preso atto che:
- l'azienda ospedaliera di Cagliari ha richiesto, con nota prot. n. 12542 del 2 febbraio 2015, uno specifico parere all'Assessorato regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale;
- con nota prot. n. 12268 del 14 maggio 2015, la Direzione generale della sanità ha fornito una risposta in merito alla problematica segnalata;
- nonostante l'interpretazione fornita, favorevole all'interpretazione auspicata dal presidio ospedaliero SS. Trinità, risulta agli scriventi che l'ufficio amministrativo della ASL n. 8 continui a richiedere la presentazione di una doppia impegnativa e il pagamento del doppio ticket, creando condizioni di disagio per l'utenza e i presupposti di un potenziale contenzioso per l'azienda,

chiedono di interrogare l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale per sapere se abbia ricevuto informazioni o segnalazioni in merito alla procedura attualmente richiesta dalla ASL di Cagliari per eseguire l'esame di scintigrafia miocardica, per conoscere la corretta interpretazione della procedura che il presidio ospedaliero SS. Trinità di Cagliari dovrebbe seguire e per avere spiegazioni in merito alla perseverante interpretazione fornita dalla ASL di Cagliari.

Cagliari, 5 giugno 2015