CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 426/A

INTERROGAZIONE LAI - PIZZUTO - COCCO Daniele Secondo - AGUS, con richiesta di risposta scritta, sull'organizzazione dei servizi sanitari nell'ASL 8 Distretto Sarcidano - Barbagia di Seulo e Trexenta.

***************

I sottoscritti,

premesso che:
- al Distretto Sarcidano - Barbagia di Seulo e Trexenta della ASL 8 afferiscono 28 Comuni con la popolazione distribuita in una vasta area confinante con il Parteolla e con le Provincie di Nuoro e dell'Ogliastra;
- in tale distretto insiste un numero limitato di presidi sanitari;

considerato che:
- da tempo, sono state fatte dai cittadini diverse segnalazioni sulla precarietà dei servizi sanitari offerti;
- le organizzazioni sindacali hanno, più volte, denunciato la carenza di personale, derivante dalla mancata sostituzione del personale assente;

assodato che tali denunce vertono sull'insufficiente offerta dei servizi sanitari, derivante anche da carenza di personale e da lacune strutturali degli impianti e strutture;

considerato che:
- il presidio ospedaliero di Isili è l'unico ospedale presente nel distretto, al quale si rivolgono i cittadini di un territorio caratterizzato da una bassa densità abitativa;
- tale bassa densità abitativa, con notevoli distanze medie tra i comuni, comporta in sé notevoli disagi per i cittadini, anche in presenza di una fruizione ottimale dei servizi sanitari;
- tali disagi sono aggravati dalle notevoli disfunzioni registrate, sia per quanto riguarda gli organici disponibili, che per la qualità dei servizi presenti o, peggio, per la loro assenza;

tutto ciò premesso, si evidenzia che:
per quanto riguarda il personale si registrano carenze di organico nei seguenti settori:
a) settore infermieristico e OSS;
b) settore tecnico-sanitario, e nello specifico, tecnici di laboratorio analisi e di radiologia;
c) settore medico, dove sono carenti diversi ambiti, con evidenza particolare:
- ambito chirurgia, che comporta ridurre l'attività del reparto al solo trattamento dei casi urgenti;
- ambito diabetologia, con scarsità e assenze di medici che comportano per i pazienti file d'attesa fino a otto mesi;

preso atto che:
- versano in una condizione critica, per diverse motivazioni, i seguenti servizi afferenti il presidio ospedaliero di Isili:
a) il servizio farmaceutico, in condizioni precarie dalla fine del 2012;
b) il laboratorio analisi;
c) il servizio di radiologia;
d) l'ufficio riscossione ticket;
e) il "Punto Donna", mai aperto, che comporta gravi disagi per le partorienti costrette a spostarsi presso altri presidi;
- nel poliambulatorio di Sadali si registra carenza di formazione per gli operatori del Centro unico di prenotazione (Cup);
- nello stesso Poliambulatorio di Sadali non si possono stampare in loco i referti degli esami, con il conseguente ritardo anche di un mese nella consegna degli stessi referti;
- nel Poliambulatorio di Orroli insiste il cattivo funzionamento della linea internet, creando notevoli disagi al funzionamento del servizio Cup,

chiedono di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale per conoscere, alla luce di quanto descritto:
1) se siano è a conoscenza della condizione di precarietà dei servizi sanitari del distretto Sarcidano - Barbagia di Seulo e Trexenta dell'ASL 8;
2) quali interventi immediati intendano attuare per dare risposte puntuali ai cittadini e ai lavoratori del comparto;
3) se non ritengano opportuno intervenire con azioni di carattere strutturale per dare risposte di lungo periodo ai numerosi problemi emersi nel distretto;
4) se non ritengano opportuno prendere provvedimenti accurati e puntuali per garantire anche ai cittadini del Sarcidano e Barbagia di Seulo e Trexenta la tutela della salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività.

Cagliari, 17 giugno 2015