CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 445/A

INTERROGAZIONE TOCCO - PITTALIS - LOCCI - TEDDE - TUNIS - CAPPELLACCI - ZEDDA Alessandra - RANDAZZO - FASOLINO - CHERCHI Oscar - PERU, con richiesta di risposta scritta, sull'attivazione di una seconda base del servizio di elisoccorso.

***************

I sottoscritti,

premesso che il servizio di elisoccorso regionale, svolge un ruolo fondamentale per far fronte a quelle emergenze sanitarie, in particolare gravi incidenti, traumi e malori improvvisi per cui l'arrivo in ospedale in tempi rapidi può fare la differenza tra la vita e la morte di un paziente;

considerato che attualmente il servizio è attivo con l'unica base regionale operativa presso Fertilia, che deve far fronte alle chiamate di soccorso provenienti dall'intero territorio sardo, con ovvie problematiche connesse alla vastità della zona da coprire partendo da un solo punto, per cui possono notevolmente allungarsi i tempi di intervento dal decollo iniziale fino all'atterraggio finale presso l'ospedale prescelto, in particolare dovendo giungere in località del sud della Sardegna;

rilevato che con l'avvio della stagione estiva statisticamente la richiesta di intervento mediante il soccorso aereo aumenta notevolmente, in particolare dalle località costiere e turistiche, tra cui alcune molto decentrate e con viabilità complessa, come l'entroterra, le località montane e le isole minori;

ritenuto che anche alla luce delle continue e tragiche notizia di cronaca, riferite ad incidenti e sciagure per cui risulta determinante l'arrivo in tempi celeri del soccorso aereo in loco, è opportuno attivare immediatamente almeno una seconda base per il servizio di elisoccorso regionale, da rendere operativa ad Elmas od altro scalo idoneo situato nel sud Sardegna, così da ridurre i tempi di intervento, peraltro rispettando l'assunto normativo secondo cui non dovrebbero trascorre più di venti minuti per raggiungere ogni punto dell'Isola in caso di chiamata di emergenza al 118 regionale, previsione oggi palesemente non rispettata,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale sulla necessità che l'Amministrazione regionale si prodighi con la massima celerità per l'attivazione di una seconda base per l'elisoccorso regionale, stanziando le risorse necessarie almeno per il periodo estivo già iniziato, considerando le evidenti carenze patite oggi dal fondamentale servizio sanitario dovute all'unica base regionale operante a Fertilia.

Cagliari, 8 luglio 2015