CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 477/A

INTERROGAZIONE PINNA Rossella - PISCEDDA - RUGGERI - COMANDINI, con richiesta di risposta scritta, sulla situazione dell'Azienda regionale per l'edilizia abitativa (AREA).

***************

I sottoscritti,

premesso che:
- con la deliberazione della Giunta regionale n. 35/25 del 12 settembre 2014, e il conseguente decreto n. 105 del 15 settembre 2014, si è disposto, ai sensi del comma 4 dell'articolo 21 della legge regionale n. 12 del 2006 e del comma 4 dell'articolo 30 dello statuto dell'Azienda regionale per l'edilizia abitativa (AREA), lo scioglimento del consiglio di amministrazione della medesima azienda e la nomina di un commissario per la gestione provvisoria della stessa azienda fino alla nomina dei nuovi organi e, comunque, per un periodo non superiore ai sei mesi;
- con la deliberazione n. 10/27 assunta dalla Giunta regionale nella seduta del 17 marzo 2015, è stato prorogato all'ing. Sergio Virgilio Cocciu l'incarico di commissario dell'Azienda regionale per l'edilizia abitativa (AREA) per il periodo strettamente necessario alla definizione della legge di riforma dell'azienda e, comunque, per un periodo non superiore a tre mesi;
- con la deliberazione n. 38/22 della Giunta regionale del 28 luglio 2015, viene prorogato all'ing. Sergio Virgilio Cocciu l'incarico di commissario dell'Azienda regionale per l'edilizia abitativa (AREA) fino all'approvazione della legge di riforma dell'azienda;

considerato che il suddetto commissario per la gestione provvisoria ha tempestivamente provveduto alla nomina di un direttore generale, individuato tra i dirigenti in forza all'azienda, sia a seguito della nomina del 16 settembre 2014, che della proroga del 17 marzo 2015;

rilevato che invece, a seguito della ultima proroga dell'incarico del commissario, non si è ancora provveduto alla concomitante proroga dell'incarico di direttore generale;

considerato che:
- sono in corso dei procedimenti di mobilità dei dirigenti del sistema Regione che hanno visto ridursi il numero dei dirigenti presenti in azienda da 20 a soli 7 dirigenti presenti, per effetto dei trasferimenti attuati o comunque previsti;
- l'assenza di una nomina del direttore generale rischia quindi di aggravare le difficoltà già presenti nella ordinaria gestione aziendale, con inevitabili notevoli disagi per gli utenti,

chiedono di interrogare l'Assessore regionale dei lavori pubblici per sapere se sia a conoscenza dei fatti esposti in premessa e quali provvedimenti urgenti di competenza intenda adottare al fine di assicurare la necessaria continuità e celerità nella direzione di AREA.

Cagliari, 5 agosto 2015