CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 539/A

INTERROGAZIONE FORMA - COZZOLINO, con richiesta di risposta scritta, sui ritardi nell'emanazione delle linee guida del Piano di dimensionamento della rete scolastica per l'anno scolastico 2016/2017.

***************

I sottoscritti,

premesso che:
- il Piano di dimensionamento della rete scolastica che definisce l'articolazione territoriale delle autonomie scolastiche e dei punti di erogazione del servizio per le scuole di ogni ordine e grado è il principale atto di programmazione in tema di istruzione di competenza della Regione;
- attraverso il Piano di dimensionamento scolastico la Regione si dota di criteri propri per realizzare un'adeguata offerta formativa a partire dalla costituzione di un sistema scolastico integrato e avente come finalità, tra le altre, quella di "offrire alle comunità locali una pluralità di scelte, articolate sul territorio, che agevolino l'esercizio del diritto all'istruzione" (decreto del Presidente della Repubblica n. 233 del 1998);
- l'adozione della deliberazione sul dimensionamento scolastico regionale prevede un iter lungo e complesso, che richiede tempi adeguati per il confronto nelle conferenze provinciali, le quali adottano i "Piani provinciali di riorganizzazione della rete scolastica", nonché per l'espressione del parere della competente Commissione consiliare (TAR, sentenza n. 594/2013);

considerato che:
- negli ultimi anni il ritardo nell'avvio del processo di dimensionamento, con l'approvazione delle linee guida da parte della Regione, ha comportato immensi disagi con ripercussioni negative quali il mancato allineamento tra quanto deliberato e quanto effettivamente realizzato, senza dover poi ricordare i numerosi contenziosi nei quali le amministrazioni interessate sono state coinvolte;
- relativamente al Piano di dimensionamento scolastico regionale per l'anno scolastico in corso (A.S. 2015/2016) sono state riscontrate delle criticità procedurali ulteriori con riferimento al ruolo delle province commissariate che, in alcuni casi, non sono state in grado di promuovere una adeguata concertazione nei tavoli provinciali con le amministrazioni locali;
- la Regione sia già in forte ritardo e debba procedere tempestivamente all'adozione delle linee guida del Piano di dimensionamento scolastico per l'A.S. 2016/2017, di modo che non si ripresentino anche quest'anno i ritardi e le problematiche degli ultimi anni,

chiedono di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport per sapere:
1) se intendano approvare tempestivamente le linee guida del Piano di dimensionamento delle istituzioni scolastiche e di ridefinizione della rete scolastica e dell'offerta formativa per l'anno scolastico 2016/2017;
2) quali siano i tempi per addivenire alla suddetta approvazione.

Cagliari, 14 ottobre 2015