CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 561/A

INTERROGAZIONE MELONI, con richiesta di risposta scritta, sulla situazione di emergenza di alcuni comuni della Gallura, a seguito delle ordinanze di non potabilità dell'acqua distribuita dal gestore del servizio idrico, Abbanoa spa.

***************

Il sottoscritto,

premesso che:
- da tempo i sindaci del territorio della Gallura, a causa del superamento dei valori relativi ad alcuni inquinanti, sono costretti a emanare periodicamente ordinanze restrittive per l'uso alimentare e umano dell'acqua distribuita da Abbanoa spa;
- in particolare nelle ultime settimane, a causa delle rilevata concentrazione di manganese oltreché a causa dell'anormale colorazione e torbidità, l'acqua in erogazione è stata considerata non idonea al consumo umano;
- i cittadini dei territori interessati, oltre al disagio dovuto all'impossibilità di poter usare l'acqua per il consumo umano, debbono accollarsi l'onere di cercare alternative, si chiedono, e soprattutto chiedono alle istituzioni, se debbano continuare a pagare i costi, già alti, del servizio idrico in quei periodi in cui detto servizio non risulta di fatto apprezzabile;
- la causa del disservizio parrebbe dovuta allo scarso livello di risorsa presente negli invasi, dai quali l'acqua è prelevata, che richiederebbe processi di potabilizzazione più efficienti di quelli garantiti dagli impianti oggi operativi;

posto quanto sopra, non potendo allo stato attuale indicare una data certa per la regolare ripresa del servizio, in taluni casi il disservizio si protrae da mesi e considerando che l'orientamento giurisprudenziale pare favorevole al riconoscimento di sgravi e indennizzi a favore degli utenti in caso di irregolarità nella fornitura idrica, eventualità, peraltro, ipotizzata anche dallo stesso Presidente dell'Ente di governo dell'ambito della Sardegna (EGAS);

considerato, inoltre, che la criticità è destinata a riproporsi periodicamente e pesantemente, atteso il sempre più evidente nuovo assetto climatico caratterizzato da lunghi periodi di bassa piovosità e da improvvisi forti temporali,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dei lavori pubblici per conoscere:
1) se siano state impartite ad Abbanoa, anche attraverso l'Ente di governo dell'ambito, istruzioni sugli sgravi da riconoscere agli utenti nel caso di irregolarità nel servizio di fornitura dell'acqua potabile e se abbiano eventualmente intrapreso azioni volte all'individuazione delle cause e alla ricerca delle soluzioni rispetto al grave problema illustrato in premessa;
2) se, al fine della risoluzione della problematica, si stiano attivando procedure per individuare ulteriori risorse idriche integrative rispetto a quelle già esistenti, il cui utilizzo consenta di evitare i disservizi citati;
3) se, a tale proposito, si stiano ricercando le risorse finanziarie necessarie a realizzare l'intervento per invasare le acque del rio San Simone, secondo le indicazioni dello studio di fattibilità già approvato dalla Regione.

Cagliari, 6 novembre 2015