CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 570/A

INTERROGAZIONE TRUZZU, con richiesta di risposta scritta, sul contratto stipulato tra l'Azienda ospedaliera Brotzu, l'Asl n. 8 di Cagliari e l'Università di Bologna per l'attività di consulenza, in relazione al contratto di project financing dei presidi ospedalieri Businco e Microcitemico, nel più ampio progetto di incorporazione dei due presidi all'interno dell'Azienda ospedaliera Brotzu.

***************

Il sottoscritto,

premesso che:
- la legge regionale 17 novembre 2014, n. 23 recante "Norme urgenti per la riforma del sistema sanitario regionale. Modifiche alle leggi regionali n. 23 del 2005, n. 10 del 2006 e n. 21 del 2012", all'articolo 9, comma 1, lettera c), disponeva "l'incorporazione nell'Azienda ospedaliera di rilievo nazionale "G. Brotzu" dei presidi ospedalieri "Microcitemico" e "Oncologico - A. Businco", attualmente facenti capo all'Asl n. 8 di Cagliari;
- la stessa legge, all'articolo 9, comma 4, disponeva che, per la realizzazione del processo di riforma degli assetti istituzionali e organizzativi del sistema sanitario regionale, la Giunta regionale avrebbe nominato dei commissari straordinari a cui demandare la concreta applicazione delle disposizioni, compreso il processo di incorporazione del Microcitemico e del Businco all'interno dell'Azienda ospedaliera Brotzu;

accertato che:
- con deliberazione della Giunta regionale n. 51/2 del 20 dicembre 2014, sono stati nominati i commissari delle aziende sanitarie locali;
- con deliberazione della Giunta regionale n. 1/14 del 13 gennaio 2015, la Regione ha definito gli obiettivi di mandato dei commissari straordinari, affidando in particolare all'Azienda Brotzu e all'Asl n. 8 di Cagliari l'obiettivo di procedere allo scorporo dei presidi ospedalieri Microcitemico e Businco e relativa incorporazione all'interno dell'Azienda ospedaliera Brotzu entro il 1° luglio 2015;
- la deliberazione n. 842 del 2015, approvata dal commissario straordinario dell'Azienda ospedaliera G. Brotzu, attesta la presenza di un contratto di project financing concernente la "Realizzazione dei lavori di ampliamento e innovazione tecnologica dei presidi ospedalieri Microcitemico e Businco" per il quale è necessario definire un quadro chiaro e preciso degli aspetti tecnici, giuridici ed economici del medesimo contratto e delle realizzazioni effettuate e da effettuare, nonché dei servizi acquisiti e da acquisire;
- la stessa deliberazioni attesta che le due aziende, il Brotzu e l'Asl n. 8, non possiedono al loro interno nessuna professionalità in possesso delle competenze altamente qualificate per la valutazione della complessa questione in tempi coerenti con i termini previsti per lo scorporo, e pertanto si autorizza la sottoscrizione di un contratto con l'Università di Bologna, per un importo pari a euro 55.000, per attività di assistenza tecnico-economica a supporto operativo della definizione delle condizioni di trasferimento di competenze tra l'Asl n. 8 di Cagliari e l'Azienda ospedaliera Brotzu;

considerato che:
- come da deliberazione n. 842 del 2015, il contratto tra l'Asl n.8, l'Azienda ospedaliera Brotzu e l'Università di Bologna per l'attività di consulenza in relazione al project financing aveva validità ed efficacia sino al 30 settembre 2015;
- l'articolo 3 del contratto, siglato tra i soggetti, in particolare definiva l'oggetto della consulenza commissionata disponendo che l'Università di Bologna dovesse produrre tre distinti "deliverable" generando report e proposte di soluzioni in merito agli aspetti tecnici, economici, finanziari e gestionali qualificanti il rapporto concessorio;
- l'articolo 8 del contratto prevedeva, inoltre, che il pagamento del corrispettivo dovesse avvenire in quattro tranches, la prima alla sottoscrizione, la seconda alla presentazione del primo "deliverable", la terza alla presentazione del secondo " deliverable" e la quarta alla presentazione del terzo "deliverable",

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale per sapere:
1) se l'Università di Bologna ha completato la propria attività di consulenza entro la data indicata per contratto al 30 settembre 2015 o se il contratto sia ancora operativo;
2) se sono stati consegnati i report richiesti costituenti l'oggetto del contratto;
3) se l'Asl n. 8 ha effettuato il pagamento delle somme così come previsto da contratto;
4) quali siano le conclusioni a cui è giunta l'Università di Bologna in merito ai complessi aspetti tecnici, giuridici ed economici relativi all'attuazione del contratto di project financing nel processo di scorporo e incorporazione dei presidi ospedalieri Businco e Microcitemico dall'Asl n. 8 all'Azienda ospedaliera Brotzu.

Cagliari, 13 novembre 2015