CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 590/A

INTERROGAZIONE CHERCHI Augusto - BUSIA - CONGIU - DESINI - MANCA Pier Mario - UNALI, con richiesta di risposta scritta, sullo stato di attuazione del protocollo d'intesa siglato dalla Regione per l'utilizzo del compendio immobiliare ex Seminario di Cuglieri e sulle iniziative conseguenti.

***************

I sottoscritti,

premesso che, nel 1976, la Regione ha acquistato il compendio immobiliare ex seminario di Cuglieri, il cui valore indicato nel conto del patrimonio regionale ammonta a circa otto milioni di euro;

constatato che, negli anni, lo stesso compendio è stato oggetto di ingenti impegni finanziari da parte dell'Amministrazione regionale per garantirne la conservazione e in attesa di un suo compiuto utilizzo per finalità collettive;

dato atto che, negli anni '90, la stessa Regione impegnò significative risorse indicando al contempo per l'ex Seminario la destinazione a centro operativo regionale di protezione civile e che, solo recentemente, una congregazione religiosa aveva avanzato l'ipotesi di un nuovo insediamento religioso presso l'ex Seminario, riportando lo stesso immobile alle funzioni originarie;

considerato che, a fronte di questa ultima ipotesi, la Giunta regionale presieduta dall'On. Cappellacci aveva invece optato per la consegna della struttura al Comune di Cuglieri al prezzo simbolico di un euro al fine di attuare un non meglio precisato progetto della Conferenza episcopale della Sardegna;

rilevato che:
- il 18 gennaio 2014, il Presidente Cappellacci aveva siglato un protocollo di intesa per la concessione, da parte della Regione al Comune di Cuglieri in comodato d'uso al prezzo simbolico di un euro, dell'ex Seminario pontificio regionale;
- il documento, era stato siglato con il presidente della Conferenza episcopale sarda, Mons. Arrigo Miglio, e il sindaco di Cuglieri, Andrea Loche;

dato atto che la nota informativa della Regione descriveva allora in questo modo quello che si sarebbe attuato: "Tra gli obiettivi principali del protocollo, infatti, sono previsti interventi per attività di formazione e di ricerca finalizzati al rafforzamento della conoscenza e il supporto alle attività scolastiche in tutti gli ambiti, anche quelli universitari. Nello specifico il documento sottoscritto, consentirà di: favorire la partecipazione, la crescita, lo sviluppo economico-sociale e la cooperazione con i paesi dell'area mediterranea; promuovere un luogo di incontro e scambio tra centri di eccellenza, di ricerca e formazione in particolar modo nel settore delle risorse umane ispirati alla cultura del dialogo; sostenere lo sviluppo delle componenti sociali e professionali per affermare il ruolo della Sardegna come porta del Mediterraneo; fornire contributi utili all'elaborazione di politiche di sviluppo comuni ai paesi dell'Unione europea e, non ultimo, facilitare lo sviluppo della conoscenza e di nuove vie di supporto all'istruzione.";

considerato che al momento non risultano essere state avviate iniziative o attività relative a tale protocollo d'intesa della Regione e rammentate le obbligazioni patrimoniali in capo alla stessa Amministrazione regionale per la gestione dei propri beni,

chiedono di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale degli enti locali, finanze e urbanistica, al fine di conoscere:
1) quali siano allo stato attuale le reali attività e iniziative poste in essere nel compendio dell'ex Seminario pontificio regionale di Cuglieri;
2) se, come parrebbe, il protocollo d'intesa non abbia sortito alcun positivo riscontro rispetto agli impegni sottoscritti, quali iniziative intenda adottare la Giunta regionale per tutelare l'interesse pubblico prevalente sull'utilizzo di un bene patrimoniale di così rilevante valore;
3) se non si ritenga necessario verificare con i soggetti interessati all'iniziativa se sussistano ancora tutti i presupposti, compresi quelli finanziari, che ne hanno determinato la condivisione o se non sia più opportuno per l'Amministrazione regionale riesaminare in autotutela le destinazioni dell'ex Seminario di Cuglieri per disporlo a un utilizzo più concreto e con maggiori ricadute sulla stessa comunità di Cuglieri.

Cagliari, 1° dicembre 2015