CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 615/A

INTERROGAZIONE TATTI, con richiesta di risposta scritta, sui criteri utilizzati nella predisposizione del programma di ripartizione dei contributi per l'attivazione dei cantieri verdi che hanno portato all'esclusione di tutti i comuni della Provincia di Oristano.

***************

Il sottoscritto,

premesso che:
- la legge regionale 9 marzo 2015, n. 5 (legge finanziaria 2015) ha previsto uno stanziamento sull'UPB S02.03.006, capitolo SC02.0890, di euro 5.000.000 per l'anno 2015 da destinarsi all'aumento, alla manutenzione e alla valorizzazione del patrimonio boschivo dei cantieri verdi;
- con la deliberazione della Giunta regionale n. 54/20 del 10 novembre 2015, in particolare, si provvede ad approvare il programma di ripartizione delle risorse di euro 5.000.000 destinando la somma di euro 2.226.000 per gli interventi relativi all'incremento boschivo, a favore delle aree caratterizzate da una riduzione degli occupati nel settore della forestazione nell'ultimo quindicennio (1° gennaio 2000-31 ottobre 2015) non inferiore a 6 unità avuto riguardo all'estensione delle aree del territorio comunale, pubbliche o private, già concesse all'Ente foreste o agli ispettorati ripartimentali, ed altresì tenuto conto del grado di avanzamento dei lavori e della rendicontazione delle spese;
- l'allegato "A" della citata deliberazione della Giunta regionale n. 54/20 del 2015 recante: "Avviso per la presentazione di richieste di contributo per l'aumento, la manutenzione e la valorizzazione del patrimonio boschivo (legge regionale 9 marzo 2015, n. 5)'' è stato pubblicato in data 17 novembre 2015 nel sito della Regione autonoma della Sardegna;
- con la determinazione n. 27458/948 del 23 dicembre 2015 del direttore del Servizio programmazione bilancio e controllo della Direzione generale della difesa dell'ambiente è stato approvato l'elenco dei comuni beneficiari dei contributi e l'elenco dei comuni esclusi;

rilevato che la determina prevede contributi per 28 amministrazioni, lasciando esclusi tutti i comuni della Provincia di Oristano; nello specifico dieci comuni sono stati ammessi, ma le risorse sono insufficienti per finanziarne i contributi, mentre altri dieci comuni risultano esclusi per mancanza dei requisiti di ammissibilità;

considerato che:
- con la deliberazione n. 34/44 del 7 agosto 2012 la Giunta regionale ha previsto l'attribuzione dei contributi ai comuni che hanno quantificato la diminuzione degli occupati nel settore della forestazione negli ultimi 10 anni in almeno 6 unità lavorative, escludendo conseguentemente 31 comuni, avuto riguardo all'estensione delle aree del territorio comunale, pubbliche o private, già concesse all'Ente foreste o agli ispettorati ripartimentali;
- stante la notevole crisi occupazionale in cui versano i comuni della Sardegna, con la deliberazione della Giunta regionale n. 49/23 del 26 novembre 2013 la Giunta ha previsto l'estensione dell'erogazione anche ai comuni esclusi nella citata deliberazione della Giunta regionale n. 34/44, attribuendo un contributo minimo di euro 90.000 anche ai comuni che hanno quantificato la diminuzione degli occupati in meno di 6 unità lavorative;

rammentato che, in sede di discussione della manovra finanziaria 2015, l'Assessore regionale della programmazione, bilancio, credito e assetto del territorio ha dato ampie garanzie sulla piena copertura di tutti i cantieri verdi in programma da parte dei comuni, grazie allo stanziamento di euro 5.000.000 e all'utilizzo di euro 12.000.000 di residui disponibili;

ritenuta l'importanza che i cantieri verdi rivestono sia in termini di salvaguardia dell'ambiente, sia in termini occupazionali e di ammortizzatori sociali per diversi territori dell'interno già fortemente penalizzati,

chiede di interrogare il Presidente della Regione, l'Assessore regionale della difesa dell'ambiente e l'Assessore regionale della programmazione, bilancio, credito e assetto del territorio per conoscere quali siano le motivazioni che hanno portato all'utilizzo dei criteri esposti in premessa ai fini della ripartizione dei contributi per l'attivazione dei cantieri verdi, pur essendo a conoscenza che l'utilizzo di tali criteri, avendo a disposizione i dati dei diversi comuni, avrebbe causato l'esclusione di tutti i comuni dell'oristanese dall'accesso ai fondi.

Cagliari, 7 gennaio 2016