CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 617/A

INTERROGAZIONE ZANCHETTA - GAIA - PERRA, con richiesta di risposta scritta, sulla necessità che l'Assessore regionale della difesa dell'ambiente proceda con urgenza alla ridefinizione della graduatoria dei comuni beneficiari di contributi per interventi di aumento, manutenzione e valorizzazione del patrimonio boschivo (cantieri verdi), e a reperire le risorse necessarie per finanziare gli interventi in tutti i comuni la cui richiesta è stata istruita favorevolmente.

***************

I sottoscritti,

premesso che:
- con determinazione del direttore del Servizio programmazione, bilancio e controllo della direzione generale dell'Assessorato regionale della difesa dell'ambiente n. 27458/948 del 23 dicembre 2015, è stato approvato l'elenco dei comuni beneficiari di contributi per interventi di aumento manutenzione e valorizzazione del patrimonio boschivo disposti in favore dei comuni che hanno subito una rilevante diminuzione degli occupati nel settore della forestazione, ex deliberazione della Giunta regionale n. 54/20 del 10 novembre 2015, tipologia B, i cosiddetti "Cantieri verdi";
- a seguito della pubblicazione della determinazione molte amministrazioni comunali hanno manifestato forte contrarietà in relazione ai punteggi assegnati;

considerato che:
- nell'individuazione dei criteri per l'assegnazione dei punteggi non è stato dato un adeguato rilievo alla situazione socio-economica dei comuni interessati ed alla superficie pubblica presente, due indicatori fondamentali per gli interventi previsti nel provvedimento;
- risulta di tutta evidenza una non corretta attribuzione del punteggio relativo a quanto disposto dall' articolo 5, punto 4, dell'avviso, che riguarda il criterio basato sullo "Stato di attuazione degli interventi e rendicontazione della spesa";

evidenziato che:
- tale criterio presuppone chiaramente che precedentemente alla partecipazione al bando ci siano stati interventi da attuare e una spesa da rendicontare, così come peraltro disposto dalla Giunta regionale con deliberazione n. 54/20 del 10 novembre 2015; viene invece assegnato il massimo dei punti (10) a comuni che non rientrano nella suddetta fattispecie in quanto non beneficiari di precedenti interventi;
- in nessuna parte del bando e della deliberazione n. 54/20 è prevista attribuzione di punteggio a comuni che non hanno realizzato precedenti interventi, per cui non è sicuramente corretto procedere ad interpretazioni diverse in fase di definizione delle graduatorie;

rilevato che l'assegnazione non prevista dei punteggi ha avvantaggiato peraltro molti comuni che hanno una limitata superficie destinata al rimboschimento e una situazione socio-economica ben più favorevole rispetto a comuni che non beneficeranno del finanziamento,

chiedono di interrogare l'Assessore regionale della difesa dell'ambiente per sapere se non ritenga:
1) necessario, alla luce delle considerazioni esposte, porre in essere tutte le iniziative utili per la ridefinizione della graduatoria in oggetto;
2) altresì opportuno, al fine di evitare che continui ad esistere e a inasprirsi una conflittualità tra amministrazioni comunali, tutte bisognose dei benefici in parola, reperire le risorse necessarie per finanziare gli interventi in tutti i comuni la cui richiesta è stata istruita favorevolmente.

Cagliari, 8 gennaio 2016