CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 636/A

INTERROGAZIONE FORMA, con richiesta di risposta scritta, sui corsi BLS-D per l'utilizzo dei defibrillatori semiautomatici riservati alle società e associazioni sportive dilettantistiche organizzati dall'Asl n. 3 di Nuoro.

***************

La sottoscritta,

premesso che:
- il comma 11 dell'articolo 7 del decreto legge del 13 settembre 2012 n. 158 (cosiddetto decreto Balduzzi), coordinato con la legge di conversione 8 novembre 2012, n. 189, dispone garanzie sanitarie per i cittadini che praticano un'attività sportiva non agonistica o amatoriale mediante la dotazione e l'impiego, da parte delle società sportive professionistiche e dilettantistiche, di defibrillatori semiautomatici;
- il termine fissato al 20 gennaio 2016 per l'adeguamento a tali disposizioni è stato prorogato di ulteriori sei mesi, per il settore sportivo dilettantistico, con il decreto 11 gennaio 2016 del Ministro della salute, al fine di consentire, su tutto il territorio nazionale, il completamento delle attività di formazione degli operatori circa il corretto utilizzo dei defibrillatori semiautomatici; tale formazione deve essere effettuata da enti e soggetti accreditati dalle singole regioni.

considerato che:
- la Regione, con deliberazione della Giunta regionale n. 4/49 del 6 febbraio 2004, ha approvato le Linee guida per l'uso del defibrillatore semiautomatico esterno (DAE) in ambiente extraospedaliero e ha stabilito che tutto il personale non medico che lo utilizza debba essere in possesso di idonea formazione validata e sistematicamente verificata dalla centrale operativa del 118 di riferimento;
- l'Assessorato regionale dell'igiene, sanità e dell'assistenza sociale, con determinazione dirigenziale datata 8 gennaio 2016, richiamando la circolare ministeriale del 20 maggio 2014 avente a oggetto "Indirizzi per il riconoscimento dei soggetti abilitati all'erogazione dei corsi di formazione, finalizzati al rilascio dell'autorizzazione all'impiego del DAE ai sensi del D.M. 18 marzo 2011" e l'accordo in sede di Conferenza permanente tra Stato e regioni del 30 luglio 2015 rileva l'opportunità di istituire una commissione regionale per la valutazione delle richieste di accreditamento dei centri di formazione abilitati allo svolgimento dei corsi BLS-D, nonché di predisporre il bando per l'acquisizione e la valutazione delle relative domande e, contestualmente, ribadisce le modalità operative cui tutti i soggetti formativi devono attenersi. In particolare, tutti i centri/enti di formazione che intendano dispensare corsi di BLS-D devono inoltrare apposita istanza ai direttori delle centrali operative del 118 della Regione cui compete la validazione per l'esecuzione dei corsi nel territorio regionale;

atteso che l'Asl n. 3 di Nuoro, in data 25 gennaio 2016, ha dato notizia sul proprio sito istituzionale dell'attivazione di corsi BLS-D riservati ai tesserati delle società e associazioni sportive dilettantistiche, aprendo le iscrizioni agli stessi,

chiede di di interrogare l'Assessore regionale dell'igiene, sanità e dell'assistenza sociale per sapere se l'Asl n. 3 di Nuoro si sia attenuta correttamente alle modalità operative previste dalla Regione per l'attivazione dei corsi BLS-D validi ai fini della formazione e certificazione abilitante all'uso del defibrillatore semiautomatico.

Cagliari, 29 gennaio 2016