CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 645/A

INTERROGAZIONE COMANDINI, con richiesta di risposta scritta, sui ritardi di pubblicazione della graduatoria definitiva del concorso straordinario per titoli per l'assegnazione delle sedi farmaceutiche di nuova istituzione.

***************

Il sottoscritto,

premesso che nell'articolo 11 (Potenziamento del servizio di distribuzione farmaceutica, accesso alla titolarità delle farmacie e disciplina della somministrazione dei farmaci e altre disposizioni in materia sanitaria) della legge n. 27 del 2012 (Disposizioni urgenti in materia di concorrenza, liberalizzazioni ed infrastrutture) si legge quanto segue:
"1. Al fine di favorire l'accesso alla titolarità delle farmacie da parte di un più ampio numero di aspiranti, aventi i requisiti di legge, nonché di favorire le procedure per l'apertura di nuove sedi farmaceutiche garantendo al contempo una più capillare presenza sul territorio del servizio farmaceutico, alla legge 2 aprile 1968, n. 475, e successive modificazioni, sono apportare le seguenti modificazioni:
a) all'articolo 1, il secondo e il terzo comma sono sostituiti dai seguenti: «Il numero delle autorizzazioni è stabilito in modo che vi sia una farmacia ogni 3.300 abitanti.
La popolazione eccedente, rispetto al parametro di cui al secondo comma, consente l'apertura di una ulteriore farmacia, qualora sia superiore al 50 per cento per parametro stesso»";

considerato che in ottemperanza della legge n. 27 del 2012 le regioni e le Provincie autonome di Trento e di Bolzano hanno bandito un concorso straordinario, per soli titoli, per la copertura di 90 sedi farmaceutiche di nuova istituzione e per quelle resesi vacanti;

preso atto che:
- con determinazione n. 46 del 25 gennaio 2013 la Regione ha approvato il bando di concorso straordinario per soli titoli per l'assegnazione delle 90 sedi farmaceutiche;
- dopo lungo iter burocratico la Regione, con determinazione n. 673 del 30 giugno 2015, ha approvato la graduatoria provvisoria del concorso;

considerato ulteriormente che:
- la graduatoria provvisoria è oggetto di modifica sia a seguito dei controlli in corso da parte degli uffici dell'amministrazione, sia a seguito di eventuali altre correzioni di punteggio su istanza di parte, da presentare entro trenta giorni dalla pubblicazione della stessa sul BURAS;
- la legge 27 del 2012, al comma 9, sancisce che, in caso di inadempienza da parte delle regioni, il Consiglio dei ministri esercita i poteri sostitutivi e nomina un apposito commissario al fine dell'espletamento delle procedure concorsuali;

accertato che in altre regioni l'iter concorsuale è stato concluso con l'assegnazione delle sedi e le farmacie hanno già iniziato ad operare, mentre in Sardegna, a tutt'oggi, la graduatoria definitiva non risulta ancora pubblicata;

al fine di raggiungere in tempi brevi gli obiettivi della legge n. 27 del 2012 e sbloccare una situazione che sta gravando su tutti coloro hanno riposto delle aspettative sul concorso in questione,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale per sapere:
1) quali siano le cause che rallentano la conclusione dell'iter burocratico e la definizione della graduatoria definitiva, e quali strategie intendano porre in essere al fine di superare questa situazione di empasse,
2) se abbiano considerato il fatto che questa situazione di stallo arreca solo danni all'intera società; il servizio farmaceutico è un patrimonio per la comunità, sia sotto l'aspetto economico, in grado di creare un forte indotto, che soprattutto sociale, perché svolge un servizio socio-sanitario in grado di dare risposte concrete alle nuove esigenze dei cittadini che ripongono nel farmacista la propria fiducia, quotidianamente confermata grazie alla professionalità e grande umanità del farmacista.

Cagliari, 11 febbraio 2016