CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 685/A

INTERROGAZIONE TUNIS, con richiesta di risposta scritta, in relazione al mancato pagamento degli emolumenti dovuti ai collaboratori esterni ed al possibile ritardo nel pagamento dei dipendenti dell'AGRIS.

***************

Il sottoscritto,

premesso che:
- in data 6 ottobre 2015 č scaduto l'incarico di direttore generale dell'AGRIS;
- l'articolo 30 della legge regionale n. 24 del 2014 statuisce che "In caso di vacanza le funzioni di direttore generale sono esercitate per un massimo di novanta giorni da altro dirigente della medesima direzione generale, individuato dall'organo politico con proprio provvedimento. In mancanza di designazione, le funzioni sono esercitate per un massimo di novanta giorni dal dirigente con la maggiore anzianitą nelle funzioni di direttore di servizio della medesima direzione generale.";
- con determinazione n. 1483/21 del 3 febbraio 2016 č stato divulgato un avviso pubblico per l'acquisizione delle manifestazioni di interesse alla nomina di direttore generale dell'Agenzia per la ricerca in agricoltura della Regione autonoma della Sardegna (AGRIS Sardegna);
- in data 15 febbraio 2016 sono scaduti i termini per la presentazione delle candidature per l'incarico di direttore generale dell'AGRIS;

rilevato che:
- i termini per lo svolgimento delle funzioni sostitutive, previste dalla legge regionale n. 24 del 2004, sono abbondantemente decorsi;
- mancando il legale rappresentante, il tesoriere dell'AGRIS (la Banca UniCredit) pare abbia mandato una nota in cui avvisa l'ente dell'impossibilitą di provvedere anche al pagamento degli stipendi dei dipendenti per il mese corrente;
- nel mese corrente, non sono stati corrisposti gli emolumenti dovuti al personale avente rapporto di collaborazione con l'AGRIS;

considerato che:
- in data 1° marzo 2016, con determina n. 2891/75 del direttore generale dell'Assessorato regionale dell'agricoltura e riforma agro-pastorale, č stata nominata la commissione incaricata di accertare il possesso dei requisiti di partecipazione in capo agli interessati che hanno presentato la propria candidatura per ricoprire l'incarico di direttore generale dell'Agenzia AGRIS Sardegna;
- in data 8 marzo 2016, con determina n. 3351/81, sempre a firma del direttore generale dell'Assessorato regionale dell'agricoltura e riforma agro-pastorale, si č provveduto alla modifica della composizione della commissione in parola;
- a tutt'oggi non solo non risulta conclusa l'istruttoria relativa alla nomina del direttore generale dell'AGRIS, ma addirittura si accumulano ritardi dovuti al perfezionamento di atti redatti solo pochi giorni prima,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'agricoltura e riforma agro-pastorale per sapere:
1) a quale punto sia l'istruttoria relativa alla nomina del direttore generale dell'AGRIS Sardegna;
2) se corrisponda al vero che, nel mese di febbraio 2016, non sono stati pagati gli emolumenti per i collaboratori esterni dell'AGRIS Sardegna;
3) se corrisponda al vero che il tesoriere dell'AGRIS ha comunicato che, in assenza della nomina del legale rappresentante, non potrą provvedere ad erogare gli stipendi dei dipendenti dell'agenzia regionale in oggetto;
4) quali atti si intendano intraprendere per risolvere la paralisi amministrativa che da mesi ha determinato il blocco sostanziale dell'attivitą dell'AGRIS Sardegna.

Cagliari, 15 marzo 2016