CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 709/A

INTERROGAZIONE COCCO Daniele Secondo, con richiesta di risposta scritta, sulla condizione di disagio in cui versa il quartiere Chilivani (Ozieri).

***************

Il sottoscritto,

premesso che:
- l'approvazione della legge regionale 4 febbraio 2016, n. 2 (Riordino del sistema delle autonomie locali della Sardegna) ha sancito il principio della valorizzazione di tutto il territorio regionale e la promozione di politiche di pari opportunità all'accesso ai servizi, evitando la disparità tra i territori, allo scopo di garantire lo sviluppo e l'equilibrio socio-economico delle comunità locali;
- tale principio comporta l'equiparazione tra tutti i cittadini e i territori della Sardegna, ovvero riconsidera le criticità e i bisogni dei cittadini al di là della loro appartenenza territoriale;

considerato che:
- il quartiere di Chilivani è una frazione del comune di Ozieri (SS), nato durante la costruzione della linea ferroviaria Cagliari-Golfo Aranci;
- Chilivani conta circa 300 abitanti e dista circa 6 km da Ozieri, il comune di appartenenza;
- per la ridotta dimensione demografica e per la distanza dal centro città, il quartiere presenta diversi elementi di criticità;

preso atto che dalle notizie riportate dalla stampa locale risulta che il quartiere sta vivendo una condizione di ulteriore disagio che riguarda la scarsa fruizione di servizi sociali, sanitari, abitativi, tutti punto di partenza per una proficua convivenza civile;

registrato che, nel caso specifico:
- a Chilivani le strade sono diventate impraticabili, conseguenza di una manutenzione inesistente, soprattutto in seguito ai lavori eseguiti da Abbanoa, che, oltre due anni dopo aver terminato le opere di sostituzione delle condotte, non ha mai ripristinato il manto stradale;
- nonostante le numerose segnalazioni effettuate da cittadini e da esercizi commerciali, nulla è stato fatto;

preso atto che:
- a Chilivani la scuola è definitivamente chiusa a causa del procrastinarsi di lavori di sistemazione della stessa;
- non vi sono una ludoteca o spazi di aggregazione dove i numerosi bambini possono andare a svagarsi;
- le case popolari sono state assegnate senza impianti di riscaldamento e gli impianti elettrici non sono a norma;
- non è più presente la stazione dei Carabinieri (chiusa nel 2012);
- non sono presenti altri servizi fondamentali quali il medico di base;
- manca un ufficio postale;
- i servizi di trasporto essenziali come quello dei pullman, passano in settimana ogni 4 ore, comportando, per le decine di studenti che quotidianamente arrivano nella stazione di Chilivani, un'attesa di qualche ora per raggiungere Ozieri,

chiede di interrogare il Presidente della Regione, l'Assessore regionale dei trasporti e l'Assessore regionale dei lavori pubblici per sapere:
1) se sia a conoscenza di tale situazione;
2) se ritenga che tale condizione non sia in conflitto con i principi enunciati dalla legge regionale "Riordino del sistema delle autonomie locali della Sardegna";
3) se non ritenga opportuno intervenire tempestivamente per dare risposta fattiva a tale situazione di disagio in cui versa la comunità di Chilivani.

Cagliari, 31 marzo 2016