CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 719/A

INTERROGAZIONE PITTALIS - CAPPELLACCI - CHERCHI Oscar - FASOLINO - LOCCI - RANDAZZO - TEDDE - TUNIS - TOCCO - ZEDDA Alessandra, con richiesta di risposta scritta, sulla mancata nomina da parte della Giunta regionale del direttore generale dell'Istituto regionale etnografico.

***************

I sottoscritti,

considerato che:
- a far data dal 31 ottobre 2015, a seguito delle dimissioni della dr.ssa Cristina Collu, risulta vacante la direzione generale dell'Istituto etnografico della Sardegna;
- con deliberazione del 1° dicembre 2015, n. 31, il consiglio di amministrazione dell'ISRE ha nominato il sostituto del direttore generale, attribuendo le relative funzioni al direttore amministrativo pro tempore, ai sensi dell'articolo 30, comma 1, della legge regionale n. 31 del 1998, con decorrenza 1° novembre 2015;
- l'articolo 30, comma 1, della legge regionale n. 31 del 1998 dispone che "in caso di vacanza le funzioni di direttore generale sono esercitate per un massimo di novanta giorni da altro dirigente della medesima direzione generale, individuato dall'organo politico con proprio provvedimento";
- con deliberazione dell'8 febbraio 2016, n. 4, il consiglio di amministrazione dell'ISRE, all'esito di pubblica procedura, ai sensi e per gli effetti dell'articolo 33, comma 2, della legge regionale n. 31 del 1998, ha proposto al competente Assessore regionale in materia di personale il conferimento delle funzioni di direttore generale dell'ISRE all'arch. Domenico Canu, in quanto ritenuto "in possesso dei prescritti requisiti delle competenze, delle esperienze e delle attitudini a svolgere le funzioni di direzione generale presso l'istituto";
- la Giunta regionale, a quanto è dato conoscere, non ha ancora deliberato sulla proposta di nomina del direttore generale dell'ISRE, come pervenuta al competente Assessore regionale del personale dal consiglio di amministrazione dello stesso istituto;
- detto ritardo si ripercuote negativamente sull'attività amministrativa e gestionale dell'Ente,

chiedono di interrogare il Presidente della Regione, l'Assessore degli affari generali, personale e riforma della Regione e l'Assessore regionale della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport per conoscere:
1) quali siano le ragioni del ritardo nella nomina del direttore generale dell'ISRE;
2) se vi siano ragioni ostative alla nomina del direttore generale così come proposta dal consiglio di amministrazione dell'ISRE, indicandone specificatamente le ragioni.

Cagliari, 11 aprile 2016