CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 746/A

INTERROGAZIONE TENDAS, con richiesta di risposta scritta, sui finanziamenti di cui al Programma triennale di edilizia scolastica Iscol@ - annualità 2016.

***************

Il sottoscritto,

viste:

-      la deliberazione n. 31/21 del 5 agosto 2014, con la quale la Giunta regionale ha dato avvio a un primo programma straordinario di edilizia scolastica, relativo all'Asse II, che prevede la messa in sicurezza e manutenzione programmata degli edifici scolastici;

-      la deliberazione della Giunta regionale n. 52/39 del 23 dicembre 2014, che ha dato avvio al programma di interventi dell'Asse I denominato "Scuole per il nuovo millennio" e confermato il prosieguo delle attività relative al progetto Iscol@;

-      la deliberazione n. 20/7 del 29 aprile 2015, con la quale la Giunta regionale ha preso atto del Piano triennale di edilizia scolastica denominato Iscol@ 2015/2017 e approvato il programma per l'annualità 2015 e successivamente rettificato con le deliberazioni della Giunta regionale n. 46/15 del 22 settembre 2015, n. 50/17 del 16 ottobre 2015 e n. 66/17 del 23 dicembre2015;

 

viste, altresì:

-      la deliberazione n. 20/18 del 12 aprile 2016, con la quale la Giunta regionale ha integrato e rettificato la deliberazione n. 20/7 del 29 aprile 2015, e successive modifiche e integrazioni, relativamente agli allegati Piano triennale di edilizia scolastica 2015-2017 Iscol@, nonché al Piano triennale di edilizia scolastica 2015-2017 Iscol@ - annualità 2016;

-      la nota n. 6717 del 23 maggio 2016, con la quale la direzione generale dell'Assessorato regionale della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport comunica che, con determinazione del direttore del servizio istruzione n. 91 del 20 maggio 2016, è stata disposta la delega a favore dei beneficiari per la realizzazione delle opere da realizzare nelle scuole e nel contempo si informavano gli stessi che, sulla base di quanto stabilito dalla deliberazione CIPE n. 21/2014, le obbligazioni giuridicamente vincolanti devono essere assunte improrogabilmente entro il termine del 30 giugno 2016;

 

atteso che numerosi sindaci lamentano il poco tempo a disposizione per attivare le procedure di appalto affinché sia assunta l'obbligazione giuridicamente vincolante entro la data del 30 giugno 2016, anche a causa dell'entrata in vigore il 20 aprile 2016 del nuovo codice degli appalti e delle difficoltà riscontrate dagli uffici di redigere i nuovi bandi di gara;

 

dato atto inoltre che in tanti comuni della Sardegna il 5 giugno 2016 si svolgeranno le votazioni per la l'elezione diretta dei sindaci e dei consigli comunali;

 

certificato, inoltre, che non sono stati disposti i provvedimenti di impegno e liquidazione a favore degli enti beneficiari delle risorse assegnate e che le stesse non possono, quindi, essere inserite nel programma triennale delle opere pubbliche,

 

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport per sapere se non ritengano opportuno e ragionevole prorogare, per i motivi suesposti, di almeno tre mesi l'assunzione delle obbligazioni giuridicamente vincolanti da parte degli enti beneficiari per le opere previste nel Piano triennale di edilizia scolastica 2015-2017 - annualità 2016 denominato Iscol@, al fine di consentire agli stessi di svolgere con correttezza le procedure di gara.

Cagliari, 25 maggio 2016