CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 761/A

INTERROGAZIONE CRISPONI, con richiesta di risposta scritta, sugli interventi per l'installazione di un'antenna di telefonia mobile nella cittadina di Aritzo.

***************

Il sottoscritto,

premesso che la Regione, nell'esercizio della propria competenza in materia ambientale, ispira la propria azione ai principi di salvaguardia e tutela del vasto patrimonio paesaggistico isolano;

considerato che le istituzioni hanno il dovere di creare le condizioni per sostenere e trasmettere alle generazioni future tutte le componenti vitali del paesaggio regionale, con particolare ispirazione al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 (Codice dei beni culturali e del paesaggio);

valutato che il territorio di Aritzo vanta una straordinaria concentrazione di aree boscate, rappresentando uno dei territori di potenziale maggior interesse naturalistico in un ambito regionale in cui la conservazione, valorizzazione e gestione del paesaggio rappresentano un indiscusso riferimento per il generale sviluppo;

appreso da notizie stampa che presso tale cittadina, ai fini dell'installazione di un'antenna per le trasmissioni per la telefonia mobile, si sarebbe intervenuti "in dispregio alle norme riguardanti le aree a valenza ambientale, ferendo irrimediabilmente una preziosa area naturale e le biodiversità in essa presenti";

preso atto che il resoconto dei media riferisce di "un sito ambientale gravemente deturpato rendendo difficili, se non impossibili, eventuali opere di ripristino e successiva valorizzazione dell'area interessata";

rilevato che l'installazione di un'antenna in un sito sensibile dovrebbe necessitare di preventive valutazioni rispetto al probabile impatto paesaggistico oltreché agli effetti sul suolo e nell'aria, anche nella considerazione della immediata vicinanza ad una struttura ricettiva che della generale gestione del bene forestale pubblico e privato ha saputo fare un formidabile attrattore ai fini turistici ed economici secondo i principi della eco-sostenibilità,

chiede di interrogare l'Assessore regionale della difesa dell'ambiente per sapere:
1) se sia a conoscenza di quanto sopra;
2) quali azioni siano state avviate ai fini della complessiva e approfondita conoscenza dei fatti su richiamati e se siano state pienamente rispettate le norme in materia ambientale come disciplinate dalle disposizioni di legge vigenti.

Cagliari, 15 giugno 2016