CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 786/A

INTERROGAZIONE DERIU - FORMA - USULA - ZANCHETTA - MORICONI - COMANDINI - COCCO Daniele Secondo, con richiesta di risposta scritta, sull'attivazione dell'istruttoria per il riconoscimento delle tre aree di grave crisi per i territori ricompresi nella Provincia di Nuoro e nei consorzi industriali provinciali di Sassari-Porto Torres-Alghero e dell'Ogliastra.

***************

I sottoscritti,

vista la legge regionale 9 marzo 2015, n. 5 "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale della Regione" (legge finanziaria 2015) che:
- all'articolo 5, comma 19, dispone che "Č autorizzata per l'anno 2015 la spesa complessiva di euro 22.000.000 destinata al finanziamento di opere infrastrutturali nelle aree di crisi delle Province di Sassari, Nuoro e Ogliastra. Il relativo programma di intervento č approvato dalla Giunta regionale, su proposta dell'Assessore dell'industria (UPB 507.10.005).";
- all'articolo 7 (Interventi per il riconoscimento delle aree di grave crisi) comma 1 e 2 dispone che: "1. La Regione, ai sensi del decreto del Ministro dello sviluppo economico (MISE) 24 marzo 2010 (Individuazione delle aree di crisi industriale. Riforma del sistema degli interventi di reindustrializzazione nelle aree e nei distretti in situazione di crisi industriale e di crisi industriale complessa, in adempimento a quanto disposto dall'articolo 2, comma 7, della legge 23 luglio 2009, n. 99), promuove il riconoscimento delle aree di grave crisi per i territori ricompresi nella Provincia di Nuoro e nei consorzi industriali provinciali di Sassari-Porto Torres-Alghero e dell'Ogliastra.
2. Al fine di consentire l'attivazione dell'istruttoria del riconoscimento delle tre aree di crisi di cui al comma 1 č autorizzata, per l'anno 2015, la spesa di euro 400.000. La Giunta regionale, su proposta dell'Assessore dell'industria, entro quindici giorni dall'entrata in vigore della presente legge, emana le relative direttive e i criteri di riparto (UPB 501.04.001)";

considerato che:
- con deliberazione della Giunta regionale n.67/35 del 29 dicembre 2015, si č data attuazione a quanto disposto dall'articolo 5, comma 19, della legge regionale n. 5 del 2015;
- con deliberazione della Giunta regionale n. 67/1 del 29 dicembre 2015, in pari materia č stato disposto "di presentare al Ministero dello sviluppo economico, a termini dell'articolo 27 del decreto legge 22 giugno 2012, n. 83, convertito con modificazioni dalla legge 7 agosto 2012, n. 134, istanza di riconoscimento della situazione di "Crisi Industriale Complessa" per il polo industriale di Portovesme e per il polo industriale di Porto Torres";
- la ratio dell'intervento legislativo in esame era iniziare il percorso di riconoscimento di area di crisi per i territori indicati e, proprio a partire dalle preliminari attivitą di studio e programmazione, disegnare un piano in grado di invertire il disagio economico e sociale che la Provincia di Nuoro e i siti industriali di Sassari-Alghero-Porto Torres e di Ogliastra stanno vivendo,

chiedono di interrogare l'Assessore regionale dell'industria
per sapere se, segnatamente al comma 2 dell'articolo 7, sia stata attivata l'istruttoria per il riconoscimento delle tre aree di grave crisi per i territori ricompresi nella Provincia di Nuoro e nei consorzi industriali provinciali di Sassari-Porto Torres-Alghero e dell'Ogliastra, per la quale č stata autorizzata la spesa di euro 400.000 e, nel caso, con quali tempistiche si ritenga di poter concludere le attivitą.

Cagliari, 7 luglio 2016