CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 815/A

INTERROGAZIONE PISCEDDA - COZZOLINO - DERIU - COMANDINI - SOLINAS Antonio - MELONI - SABATINI - MANCA Gavino - LOTTO - MORICONI - PINNA Rossella - FORMA - TENDAS - COLLU, con richiesta di risposta scritta, sulla riduzione e sullo stato attuale dei locali dedicati alla diabetologia pediatrica del Brotzu.

***************

I sottoscritti,

premesso che l'Azienda ospedaliera Brotzu di Cagliari dispone di un Centro diabetologico pediatrico all'avanguardia, che rappresenta un punto di riferimento regionale per il diabete infanto-giovanile;

considerato che, conseguentemente all'altissima incidenza di tale patologia in Sardegna, il bacino di utenza del centro si estende a tutta l'Isola con numeri rilevanti e in continua crescita, alla luce dei frequenti controlli clinici e laboratoristici che periodicamente si rendono necessari per i pazienti diabetici;

considerato, altresì, che l'assistenza è in questi casi fondamentale al fine di ottenere una migliore qualità di vita sia per il paziente che per i genitori dei bambini;

preso atto delle numerose segnalazioni provenienti dai genitori dei piccoli pazienti e dall'Associazione diabete infantile, giovanile e adulto (AGDIA), portate recentemente alla ribalta anche dalla stampa locale, che denunciano la drastica e penalizzante riduzione e attuale inadeguatezza dei locali dedicati alla diabetologia pediatrica, con conseguenti notevoli disagi per lo svolgimento delle visite e per le pratiche ad esse connesse, sia per i pazienti che per il personale medico e infermieristico;

appreso altresì che, negli attuali locali messi a disposizione dall'Azienda ospedaliera, le visite di più bambini si eseguono in contemporanea, avendo un armadio quale unica separazione atta a garantire la privacy;

riscontrato il mancato preavviso da parte dell'Azienda ospedaliera nel merito di tale dislocazione, seppur temporanea;

dato atto di tale situazione, palesemente lesiva dei diritti e della dignità dei pazienti e delle loro famiglie, già gravate dalle difficoltà quotidiane affrontate e dagli ingenti sacrifici dovuti agli spostamenti per raggiungere il Centro diabetologico pediatrico del Brotzu da tutta l'Isola;

considerata la rilevanza che assume la patologia del diabete in Sardegna, che nella fascia d'età 0-14 anni ci vede primi al mondo con circa 126 casi nuovi ogni anno, e la necessità di implementare e rafforzare le misure di supporto e assistenza adeguata, parallelamente ad azioni di educazione terapeutica ed autogestione rivolte principalmente ai pazienti nell'infanzia e nella giovane età, anche a fronte dell'allarme dichiarato nel Piano sanitario regionale;

ritenuta la situazione sopra denunciata lesiva in ordine alla dignità dei piccoli pazienti e delle loro famiglie, spesso costrette ad ingenti sacrifici per raggiungere il Centro diabetologico pediatrico del Brotzu da tutta l'Isola, nonché pericolosa per la salute fisica dei bambini, costretti ad attraversare corridoi e reparti di vario genere per raggiungere i locali oggi assegnati per le loro cure, con alti rischi di contagio di ulteriori patologie,

chiedono di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale al fine:
1) di sapere quali urgenti misure intendano adottare per garantire ai pazienti diabetici pediatrici, nell'ottica di una corretta gestione della terapia, la piena disponibilità di adeguati locali che garantiscano il comfort e la privacy, anche alla luce del vigente "Piano nazionale del diabete";
2) di verificare la possibilità di promuovere azioni tese a garantire la tutela dei piccoli pazienti diabetici, anche rafforzando l'assistenza e la formazione specifica, fornendo un adeguato supporto psicologico in grado di affiancare i bambini e le loro famiglie nel percorso di terapia e di autogestione e facilitando l'inserimento nei contesti scolastici.

Cagliari, 29 luglio 2016