CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 843/A

INTERROGAZIONE CHERCHI Oscar - PITTALIS - CAPPELLACCI - CARTA Giancarlo - FASOLINO - LOCCI - RANDAZZO - TEDDE - TOCCO - TUNIS - ZEDDA Alessandra, con richiesta di risposta scritta, sull'incompatibilità tra la carica di sindaco del Comune di Santa Giusta e di componente del consiglio di amministrazione del Consorzio industriale provinciale oristanese.

***************

I sottoscritti,

premesso che ai sensi dell'articolo 4 della legge regionale 25 luglio 2008, n. 10, sono organi del consorzio industriale provinciale:
- l'assemblea generale, il consiglio di amministrazione, il presidente e il collegio dei revisori dei conti;
- l'assemblea generale è composta dal sindaco di ciascun comune facente parte del consorzio da un suo delegato, dal presidente della provincia nel cui territorio si trova il consorzio o da un suo delegato e da un rappresentante nominato dalla provincia fra gli imprenditori operanti nell'ambito provinciale sulla base di una terna di nomi proposta dalla camera di commercio competente per territorio;
- il consiglio di amministrazione del consorzio coincide con l'assemblea generale;
- il presidente del consorzio industriale è eletto dall'assemblea generale tra i suoi componenti, con le modalità previste dallo statuto;

visti:
- i contenuti della note della Regione n. 26822 dell'8 settembre 2015 e n. 2610 del 26 gennaio 2016;
- lo statuto del Consorzio industriale provinciale oristanese;

considerato che con il decreto legislativo n. 39 del 2013 (Disposizioni in materia di inconferibilità e incompatibilità di incarichi presso le pubbliche amministrazioni e presso gli enti privati in controllo pubblico, a norma dell'articolo 1, commi 49 e 50, della legge 6 novembre 2012, n. 190), vengono stabilite nuove disposizioni in materia di incompatibilità presso le pubbliche amministrazioni; a tal riguardo si evidenzia che l'articolo 7, comma 2, del predetto decreto legislativo prevede che «a coloro che nei due anni precedenti siano stati componenti della giunta o del consiglio della provincia, del comune o della forma associativa tra comuni che conferisce l'incarico (...) non possono essere conferiti: c) gli incarichi di amministratore di ente pubblico di livello provinciale o comunale (...)»;

visti i contenuti del parere dell'Autorità nazionale anticorruzione del 23 settembre 2015, avente per oggetto "AG 60/2015/AC - Regione Sardegna - applicazione delle disposizioni di cui agli artt. 7 e 11 del d.lgs. 39/2013 al presidente ed ai componenti del consiglio di amministrazione dei consorzi industriali e provinciali, secondo la disciplina contenuta nella L.R. 25 luglio 2008, n. 10 - richiesta di parere", dal quale si evince che: "Alla luce di quanto sopra, in relazione alle questioni sollevate dalle parti istanti, può conclusivamente osservarsi che in relazione alla nomina del Presidente e dei componenti del C.d.A. dei consorzi industriali provinciali previsti e disciplinati dalla l.r. 10/2008, trova certamente applicazione il d.lgs. 39/2013 e, pertanto, fermo restando che l'assemblea generale è costituita ex art. 31 Tuel dai rappresentanti degli enti associati (nella persona dei sindaci, del presidente della Provincia o di un loro delegato), tuttavia i ruoli di componente del C.d.A. e di Presidente, investiti di poteri gestionali diretti (nel senso sopra indicato), non possono essere conferiti a coloro che abbiano ricoperto (nei due anni precedenti) o che ricoprano il ruolo di «componenti della giunta o del consiglio della provincia, del comune ... che conferisce l'incarico»; tali ruoli devono essere rivestiti, quindi, da soggetti non appartenenti all'assemblea del consorzio per i quali va comunque verificato il requisito della non provenienza da incarichi politici.";

preso atto che nel mese di maggio 2016 è stata assunta la deliberazione dell'assemblea generale dell'ente avente per oggetto la sostituzione di alcuni rappresentanti, tra cui quello del Comune di Santa Giusta, e l'elezione del nuovo presidente,

chiedono di interrogare il Presidente della Regione, l'Assessore regionale degli enti locali, finanze e urbanistica e l'Assessore regionale dell'industria per conoscere:
1) se siano a conoscenza della situazione concernente l'incompatibilità tra la carica di sindaco del Comune di Santa Giusta e di componente del consiglio di amministrazione del Consorzio industriale provinciale di Oristano;
2) se ritengano che siano ancora sostenibili le summenzionate e palesi violazioni;
3) quali provvedimenti intendano adottare, con estrema urgenza, al fine di porre rimedio a tale grave situazione di incompatibilità tra la carica di sindaco del Comune di Santa Giusta e di componente del consiglio di amministrazione del Consorzio industriale provinciale di Oristano.

Cagliari, 14 settembre 2016