CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 888/A

INTERROGAZIONE DERIU - COZZOLINO - PISCEDDA - LOTTO - SOLINAS Antonio - TENDAS - COLLU - DEMONTIS - COMANDINI - MANCA Gavino - MELONI - PINNA Rossella - MORICONI, con richiesta di risposta scritta, sull'autosufficienza ematica in Sardegna.

***************

I sottoscritti,

premesso che la legge quadro sulle attivitą trasfusionali (legge 21 ottobre 2005, n. 219) sancisce che "l'autosufficienza di sangue e derivati costituisce un interesse nazionale, sovraregionale e sovraziendale, non frazionabile, per il cui raggiungimento č richiesto il concorso delle Regioni e delle Aziende Sanitarie.." (articolo 11, comma 1);

considerato che
- in Sardegna gran parte delle donazioni derivano dalle operazioni di raccolta dell' Associazione volontari italiani del sangue (AVIS);
- in vari articoli della stampa locale l'AVIS lancia l'allarme di una carenza ematica negli ospedali dell'isola, considerato un notevole calo nella raccolta delle emazie;
- una carenza di sangue potrebbe provocare l'interruzione delle terapie e delle trasfusioni, soprattutto per i talassemici (circa il 50 per cento del sangue raccolto č destinato ai pazienti con questa patologia),

chiedono di interrogare l'Assessore regionale dell'igiene e sanitą e dell'assistenza sociale per conoscere:
1) quale sia stata in Sardegna la percentuale di sangue raccolto nell'ultimo anno;
2) quale sia stata in Sardegna la percentuale di sangue importato dall'esterno dell'isola nell'ultimo anno e quali i costi sostenuti;
3) se e come la Regione stia concorrendo al raggiungimento dell'autosufficienza ematica, come previsto dalla legge 21 ottobre 2005, n. 219.

Cagliari, 26 ottobre 2016