CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 907/A

INTERROGAZIONE TENDAS, con richiesta di risposta scritta, sui trasferimenti economici a favore del Comune di Laconi per la gestione del servizio scuolabus nelle scuole dell'obbligo.

***************

Il sottoscritto,

premesso che la Regione, nell'ambito del proprio bilancio annuale per l'anno in corso, ha deciso di aumentare i contributi per il trasporto scolastico a favore dei comuni sardi e dell'unione dei comuni per il 2016-2017;

considerato che tale incremento risulta pari a circa il 40 per cento delle risorse rispetto ai fondi stanziati lo scorso anno scolastico per un importo complessivo pari a 2.600.000 euro;

tenuto conto che nonostante lo sforzo finanziario si è, comunque, determinata e creata una evidente disparità che penalizza oltremodo quelle comunità che, pur non avendo avuto la soppressione di alcuna scuola di ordine e grado sono, comunque, costrette a garantire il servizio scuolabus a favore degli studenti che risiedono nelle borgate agricole;

constatato che una fra le realtà maggiormente penalizzata risulta il Comune di Laconi tenuto conto che le risorse trasferite non consentono assolutamente di garantire il servizio scuolabus dalle borgate agricole di Crastu, Santa Sofia e Su Lau;

dato atto che le famiglie residenti nelle borgate agricole di Crastu, Santa Sofia e Su Lau hanno deciso di rifiutare il contributo mensile (voucher) che il Comune di Laconi aveva deciso di destinare per le spese per l'accompagnamento dei figli all'Istituto comprensivo di Laconi, giustificando tale rifiuto con le difficoltà di dover percorrere circa quarantacinque chilometri giornalieri per accompagnare i figli a scuola , di non poter conciliare gli orari di lavoro con quello scolastici e, in molti casi, l'indisponibilità di un'auto a famiglia,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport per conoscere se siano al corrente dei forti disagi che si sono determinati nel comune di Laconi e quali azioni si intendano intraprendere per garantire agli studenti della scuola dell'obbligo residenti nelle Borgate di Crastu, Santa Sofia e Su Lau la possibilità di frequentare la scuola;

si chiede, inoltre, di valutare se l'assenza di un servizio essenziale quale quello del trasporto degli studenti della scuola dell'obbligo non rischia seriamente di compromettere e vanificare gli sforzi della Giunta regionale attraverso i bandi "Tutti a Iscol@ 2016/2017" (risorse pari a euro 20.125.000) che dovrebbero qualificare l'offerta formativa, innalzare i livelli di apprendimento degli studenti delle scuole sarde e contrastare il fenomeno dell'abbandono scolastico, in particolar modo, di quelle delle zone interne della Sardegna.

Cagliari, 17 novembre 2016