CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 925/A

INTERROGAZIONE COCCO Daniele Secondo, con richiesta di risposta scritta, sulla paventata interruzione del pubblico servizio di medicina generale (medico di base) nel Comune di Anela.

***************

Il sottoscritto,

premesso che:
- dal 16 dicembre 2016 il titolare dal servizio di medicina di base (medico di famiglia) del Comune di Anela non presterà più il proprio servizio di assistenza medica ambulatoriale per il trasferimento in un altro comune;
- il servizio ambulatoriale di base del Comune di Anela rappresenta l'unica possibilità per i cittadini di poter essere visitati e curati senza doversi spostare in strutture ospedaliere o ambulatori di altri comuni;

considerata l'importanza delle attività svolte presso l'ambulatorio medico di base di Anela con indispensabili visite preventive ed essenziali trattamenti sanitari in corso rivolti specialmente a bambini ed anziani;

considerato:
- che l'Azienda sanitaria di Sassari è stata prontamente avvisata della cessazione del servizio da parte del titolare dello stesso;
- il notevole disagio ed i costi che i cittadini di Anela dovrebbero sopportare per essere visitati negli ambulatori di altri comuni, a causa delle generali difficoltà di spostamento dettate oltre che dai limiti morfologici del territorio, anche da insufficienti collegamenti stradali;

valutata:
- l'importanza che riveste la figura del medico di famiglia nei piccoli comuni, con una conoscenza diretta e personale dei pazienti, che ha sempre caratterizzato il rapporto di fiducia tra medico e cittadino;
- la necessità di dover garantire un adeguato livello delle prestazioni mediche di base, ed in particolar modo se rivolte a bambini e anziani, con continuità e in maniera omogenea in tutti i comuni della Regione;

evidenziata:
- l'urgenza di nominare nel Comune di Anela, almeno provvisoriamente, un medico di base sostituto e a tempo pieno in attesa della assegnazione definitiva;
- la necessità di dover indicare, nel più breve tempo possibile, il Comune di Anela come sede carente per l'assistenza sanitaria primaria,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale per sapere:
1) se sia ammissibile la sospensione del servizio pubblico di medicina di base nel Comune di Anela con l'interruzione di essenziali controlli preventivi e trattamenti sanitari ai cittadini ed in particolar modo ai bambini e agli anziani;
2) quali provvedimenti intenda adottare, o far adottare, al fine di garantire a tutti i cittadini del Comune di Anela il diritto all'assistenza primaria sanitaria.

Cagliari, 6 dicembre 2016