CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 947/A

INTERROGAZIONE COMANDINI - COLLU con richiesta di risposta scritta, sul crollo del prezzo del latte.

***************

I sottoscritti,

premesso che:
- negli ultimi decenni il comparto ovino e caprino in Sardegna ha subito numerose trasformazioni che gli ha conferito caratteristiche strutturali e organizzative altamente competitive;
- malgrado tutto, il comparto registra uno stato di perenne crisi che ciclicamente si accentua e si allenta, ma che non è mai del tutto assente;
- il nodo centrale è quello di sempre: il prezzo del latte, che nel giro di un anno ha subito un crollo non indifferente a causa della spietata concorrenza dei paesi dell'Unione europea, meno attenti ai protocolli igienico-sanitari, nonché a causa di altri fattori di mercato quali la sovrapproduzione del latte, le condizioni climatiche quali la siccità, oggi è ai minimi storici, 55 centesimi a litro;

constatato che, come riportato dagli organi di stampa, alcuni allevatori, appoggiati da sindaci e amministratori, hanno intrapreso una importante azione di protesta fondamentale per il comparto e per l'indotto; tutti auspicano un confronto ad un tavolo delle trattative per trovare regole e programmi in grado di creare stabilità di mercato, scongiurando così la chiusura di numerose aziende che rappresenterebbe la fine di un territorio e il crollo dell'economia di settore,

chiedono di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'agricoltura e riforma agro-pastorale per sapere se:
1) siano a conoscenza della grave situazione e dei disagi ai quali vanno incontro le aziende del settore agro-pastorale sardo;
2) non si ritenga opportuno e necessario intervenire, nel più breve tempo possibile ed al fine di salvaguardare la filiera, per consentire al comparto di fare un salto di qualità e passare dalla perenne instabilità a una seria organizzazione delle produzioni.

Cagliari, 23 dicembre 2016