CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 966/A

INTERROGAZIONE ZEDDA Alessandra - PITTALIS - CAPPELLACCI - CHERCHI Oscar - FASOLINO - LOCCI - RANDAZZO - TEDDE - TOCCO - TUNIS sulla mancata attribuzione delle mansioni superiori nell'Agenzia Forestas.

***************

I sottoscritti,

premesso che:
- con la legge regionale 26 aprile 2016, n. 8 è stato soppresso l'Ente foreste della Sardegna ed è stata istituita l'Agenzia regionale Forestas;
- l'articolo 35, comma 1 della legge in parola stabilisce che la neonata agenzia si dovrà occupare di conseguire il miglioramento, l'ammodernamento, l'incremento e la maggiore efficienza delle politiche forestali, con particolare riferimento alle esigenze di innovazione e di valorizzazione, anche economica e sociale, del patrimonio naturale e dei beni prodotti;

premesso, altresì, che la neonata agenzia svolge compiti importanti, tra cui quello relativo all'attuazione in tutto il territorio regionale delle attività di protezione civile, con particolare riferimento alle campagne antincendio;

rilevato che:
- per adempiere a dette attività è risultato indispensabile, negli anni, procedere all'assegnazione di mansioni superiori per svolgere mansioni impiegatizie, indispensabili per sopperire alle gravissime carenze d'organico;
- allo stato attuale, la presenza dei dipendenti svolgenti mansioni superiori, che sono diverse centinai a livello regionale, risulta ormai indispensabile per permettere di svolgere le attività ordinarie quali il protocollo, le concessioni, la gestione del bilancio e degli appalti, i rapporti con l'utenza esterna, la sicurezza sul lavoro, l'organizzazione delle attività di protezione civile e antincendio, solo per citarne alcune;

considerato, inoltre, che:
- oltre alle attività strettamente amministrative, il problema riguarda anche le attività quotidiane svolte all'interno dei cantieri forestali, in cui numerosi operai svolgono mansioni superiori relative alla stessa categoria;
- i dirigenti hanno sottolineato, con nota scritta trasmessa al direttore generale, l'impossibilità a proseguire nell'assegnazione delle mansioni superiori ai dipendenti, stante il quadro normativo e regolamentare, determinando quindi la sostanziale paralisi delle attività istituzionali dell'Agezia Forestas;

considerato, altresì, che il personale adibito alle mansioni superiori ha ormai acquisito una professionalità e un autonomia essenziali per svolgere le attività amministrative quotidiane,

chiedono di interrogare l'Assessore degli affari generali, personale e riforma della Regione e l'Assessore regionale della difesa dell'ambiente al fine di conoscere:
1) se siano a conoscenza della problematica in parola;
2) quali azioni intendano intraprendere al fine di evitare il disperdersi delle professionalità acquisite e la paralisi amministrativa dell'Agenzia Forestas.

Cagliari, 20 gennaio 2017