CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 995/A

INTERROGAZIONE PINNA Rossella - COLLU, con richiesta di risposta scritta, sui gravi disservizi della tratta ferroviaria Cagliari - San Gavino Monreale e viceversa.

***************

I sottoscritti,

premesso che:
- da qualche tempo il numero dei pendolari che, nelle ore di punta, per ragioni di lavoro o di studio usufruisce quotidianamente della tratta ferroviaria Cagliari - San Gavino Monreale e viceversa, è notevolmente incrementato;
- anche a causa della grave crisi economica che costringe i pendolari ad utilizzare il sistema ferroviario in alternativa alla propria auto, si presume un utilizzo costante, o addirittura in aumento, degli utenti;

considerato che ai sottoscritti sono pervenute numerose e ripetute segnalazioni inerenti le condizioni di degrado in cui versa il servizio di trasporto di cui trattasi, in particolare su:
a) il sovraffollamento delle carrozze soprattutto nelle ore di punta e nei giorni festivi, tale da costringere i pendolari a viaggiare in piedi, in condizioni di scarsa sicurezza e con pesanti disagi;
b) l'incertezza degli orari;
c) i ritardi e la soppressione di corse e di fermate locali;
d) l'insufficiente pulizia dei servizi igienici, talvolta finanche inaccessibili;
d) le modifiche alle tratta di viaggio senza adeguato preavviso;
e) le informazioni in stazione di difficile reperibilità;

valutato che:
- i reiterati disservizi, in aggiunta al degrado e alla trascuratezza del mezzo ferroviario, sono fortemente penalizzanti sotto l'aspetto della qualità e delle condizioni minime di viaggio;
- la situazione relativa al collegamento ferroviario della tratta citata può influire negativamente sulla già sacrificata situazione degli stessi pendolari costringendoli, in alcuni casi, ad anticipare l'orario di partenza o, addirittura, a scegliere l'opzione dell'auto con i relativi costi aggiuntivi;

considerato che:
- il problema dei pendolari, lavoratori o studenti, dovrebbe considerarsi una priorità, soprattutto nelle fasce orarie ritenute fondamentali per raggiungere il proprio luogo di lavoro o di studio;
- per ragioni di decoro e di tutela alla mobilità dovrebbero essere garantiti il rispetto dei requisiti dì qualità e di efficienza del sistema di trasporto;

condividendo quanto denunciato dai pendolari,

chiedono di interrogare l'Assessore regionale dei trasporti per sapere se:
1) sia a conoscenza di quanto rappresentato;
2) ritenga necessario attivarsi con RFI per la risoluzione dei problemi segnalati;
3) valuti opportuno, nell'ambito delle proprie competenze, prevedere un servizio di ispezione o promuovere un'indagine volta ad individuare eventuali responsabilità e comunque ad evitare il perdurare di tale situazione.

Cagliari, 14 febbraio 2017