CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

Mozione n. 28

MOZIONE LAI - AGUS - COCCO Daniele Secondo - PIZZUTO al fine di favorire tutte le iniziative per incrementare lo stanziamento ai comuni nell'anno 2014 ai sensi dell'articolo 10 della legge regionale 2 del 2007 e della legge regionale n. 7 del 2014.

***************

IL CONSIGLIO REGIONALE

VISTO il comma 7, dell'articolo 5 della legge regionale n. 7 del 2014 (legge finanziaria 2014) con il quale si determina l'ammontare per l'anno 2014 del fondo di cui all'articolo 10 della legge regionale n. 2 del 2007 e con il quale, in particolare, si destina ai comuni la cifra di euro 510.300.000;

VISTI i commi 27 e 28, dell'articolo 1 della legge regionale n. 7 del 2014 con i quali si fanno confluire nel fondo di cui all'articolo 10 della legge regionale n. 2 del 2007, rispettivamente, l'autorizzazione di spesa di cui all'articolo 6, comma 10, della legge regionale 5 marzo 2008, n. 3 (legge finanziaria 2008) e i trasferimenti a favore degli enti locali rinvenienti dall'articolo 4, comma 10, del decreto legge 2 marzo 2012, n. 16, convertito nella legge 26 aprile 2012, n. 44 (Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 2 marzo 2012, n. 16, recante disposizioni urgenti in materia di semplificazioni tributarie, di efficientamento e potenziamento delle procedure di accertamento);

CONSIDERATO che, gravando sul fondo unico di cui all'articolo 10 della legge regionale n. 2 del 2007 nuove voci di spesa, di fatto, gli enti locali dispongono di una minore disponibilitą finanziaria rispetto all'esercizio 2013 (articolo 5, comma 1 della legge regionale n. 12 del 2013 - legge finanziaria 2013);

CONSIDERATA la difficile situazione finanziaria in cui versano i comuni sardi a causa della congiuntura economica sfavorevole e dell'assoggettamento alle regole del patto di stabilitą, accentuata dal mancato trasferimento di risorse annunciato dal Governo nazionale con imminenti provvedimenti;

CONSIDERATO che molti comuni sardi, per i motivi sopra evidenziati, non saranno in grado di ottemperare a tutte le previsioni indicate nei bilanci dell'anno 2014 e che saranno, pertanto, costretti a operare ingenti tagli soprattutto in riferimento alle spese destinate ai servizi sociali

impegna il Presidente della Regione

a porre in essere tutte le iniziative necessarie per incrementare, nell'esercizio finanziario 2014, di euro 55.000.000 gli stanziamenti a favore dei comuni al fine di compensare le nuove voci di spesa confluite nel fondo di cui all'articolo 10 della legge regionale n. 2 del 2007, in forza della citata legge regionale n. 7 del 2014.

Cagliari, 8 maggio 2014