CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

Mozione n. 96

MOZIONE PITTALIS - DEDONI - RUBIU - SOLINAS Christian - FENU - CHERCHI Oscar - CAPPELLACCI - PERU - ZEDDA Alessandra - TOCCO - COSSA - CRISPONI - RANDAZZO - FASOLINO - TUNIS - TEDDE - LOCCI - CARTA - TRUZZU - ORRÙ sull'esenzione IMU per i comuni sotto i 600 metri sul livello del mare.

***************

IL CONSIGLIO REGIONALE

RICORDATO che la legge regionale 26 marzo 2012, n. 8 (Disposizioni per l'individuazione dei terreni agricoli ricadenti in ree montane o di collina delimitate ai sensi dell'articolo 15 della legge n. 984 del 27 dicembre 1977) con la quale questo Consiglio ha approvato la norma che attribuisce alla Giunta regionale, su indicazione dell'Assessore regionale dell'agricoltura e riforma agro-pastorale e previo parere della Commissione consiliare competente, l'individuazione con propria deliberazione dei territori agricoli ricadenti in aree montane, di collina o svantaggiate;

RILEVATO che il comma 2 dell'articolo 22 del decreto legge n. 66 del 2014, convertito nella legge n. 89 del 23 giugno 2014 prevede, con riferimento ai terreni agricoli, la revisione delle esenzioni IMU, in quanto stabilisce che "Con decreto di natura non regolamentare del Ministro dell'economia e delle finanze, di concerto con i Ministri delle politiche agricole alimentari e forestali, e dell'interno, sono individuati i comuni nei quali, a decorrere dall'anno di imposta 2014, si applica l'esenzione di cui alla lettera h) del comma 1 dell'articolo 7 del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504, sulla base dell'altitudine riportata nell'elenco dei comuni italiani predisposto dall'istituto nazionale di statistica (ISTAT), diversificando eventualmente tra terreni posseduti da coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali di cui all'articolo 1 del decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 99, iscritti nella previdenza agricola, e gli altri ed in maniera tale da ottenere un maggior gettito complessivo annuo non inferiore a 350 milioni di euro a decorrere dal medesimo anno 2014";

TENUTO CONTO che l'applicazione delle disposizioni precedentemente rilevate comporterebbero il venir meno dell'esenzione IMU per i terreni situati nei comuni sotto i 600 metri dal livello del mare andando a gravare in particolare sulle zone interne della Sardegna hanno bisogno di aiuti e non di un aumento della pressione fiscale,

impegna il Presidente della Regione e la Giunta regionale

a mettere in campo tutte le azioni necessarie atte a:
1) difendere le prerogative della Regione e le norme da essa approvate in ragione della propria autonomia;
2) sostenere il mondo delle campagne.

Cagliari, 3 dicembre 2014